Una delle caratteristiche più belle del cinema é l'emozione che ti provoca la visione di un film e le riflessioni che ti aziona, succede con la visione di "The Hate U Give (Il coraggio della verità), di George Tillman Jr. Vi presentiamo la nostra recensione dalla Festa del Cinema di Roma.

Starr (Amandla Stenberg) é una ragazza di 16 anni combattuta tra due mondi: quello del suo quartiere black Garden Heights in cui vive con la sua famiglia, e i suoi amici e quello della scuola che frequenta con i ragazzi bianchi.

Un sabato sera, scappando da una festa interrotta da colpi di pistola (cosa non insolita nel suo quartiere), l'auto su cui viaggiava con il suo amico d'infanzia Khalil (Algee Smith) viene fermata dalla polizia locale. Un gesto involontario e fraintendibile del ragazzo gli costa la vita, Khalil diventa l'ennesima vittima innocente (di colore) di un atto della polizia.

La gente di Garden Heights urla giustizia, é l'ennesimo gesto avventato dettato da un razzismo incontrollato colmo di pregiudizi da parte dell'autorità. Starr é l'unica a conoscere la verità su quanto accaduto quella sera, si sente inizialmente combattuta  su quello che deve essere il suo ruolo proprio a causa della sua vita frapposta tra le sue due vite, ma la rabbia per quello che ha vissuto e le ingenti perdite subite, le fa comprendere di essere l'unica voce per la sua gente.

"The Have U Give" ci mostra le varie facce degli Stati Uniti, un Paese ancora totalmente razzista, in cui la popolazione nera é vittima di atti ingiusti ed inerme davanti alle autorità. Ogni giorno i neri sono costretti a compromessi per sopravvivere nel proprio quartiere, dove uno dei grandi guadagni continua ad essere il commercio della droga, e dove i genitori devono insegnare ai propri figli come comportarsi con la polizia per evitare fraintendimenti. Al riguardo risulta toccante la scena in cui Maverick (Russell Hornsby) insegna ai figli Starr e Seven (Lamar Johnson), allora bambini, il decalogo delle Black Panther e come comportarsi in caso di fermo da parte della polizia.

Ci mostra nettamente la contrapposizione dei due mondi di Starr attraverso la fotografia calda, i colori accesi di Garden Heights e la sovraesposizione luminosa della scuola dei bianchi, quasi a sottolineare l'ipocrisia che regna in quel luogo di facciata aperto alle diversità ma capeggiato da un razzismo di fondo.

Amanda Stenberg brilla in questa pellicola, mettendo a fuoco i sentimenti contrastanti di Starr e mostrando tutte le fasi della rabbia e della frustrazione che la ragazza vive. Siamo sicuri che a giovane attrice conquisterà qualche riconoscimento per questa sua interpretazione.

Come la protagonista anche la regia di George Tillman Jr si alterna tra due stili registici, quello del film di denuncia e d'impegno civile e il classico teen drama. Con piena consapevolezza delle tematiche che tratta, il regista sa ben fondere entrambe le anime della pellicola, riuscendo a conquistare lo spettatore regalandogli anche piccole scene ironiche che stemperano la narrazione. 



"The Hate U Give" di George Tillman Jr é ispirato al romanzo omonimo di Angie Thomas ed é attualmente uscito in sala negli Stati Uniti, in attesa di ottenere una distribuzione italiana che sicuramente non tarderà ad arrivare.


The Hate U Give
Overall
4.5

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.