Dopo 20 giorni di programmazione e 150 repliche per 45 spettacoli in concorso da Italia, Belgio, Svizzera, Irlanda e Inghilterra, si è concluso il Roma Fringe Festival 2017.
Una serata calda e partecipata, quella finale di giovedì 21 settembre, in cui sul palco di Villa Mercede si sono alternati i tre spettacoli finalisti: Piccolo Guitto di e con Massimiliano Aceti, Il Circo Capovolto del Teatro delle Temperie di Andrea Lupo e A Sciuquè, di Ivano Picciallo, Malmand Teatro/i Nuovi Scalzi.

Ospiti della serata: il pluripremiato regista di Lo Chiamavano Jeeg Robot Gabriele Mainetti, Lillo Petrolo del duo Lillo e Greg e il regista Luciano Melchionna.

Premiato da Gabriele Mainetti e Fabio Galadini, direttore artistico dello storico CivitaFestival, è stato lo spettacolo A Sciuquè di Ivan Picciallo ad aggiudicarsi il Premio Miglior Spettacolo Roma Fringe Festival 2017.

Ecco tutti i vincitori delle singole categorie del Roma Fringe Festival 2017:

  • Miglior Spettacolo 2017: A Sciuquè di Ivano Picciallo, Malmand Teatro/i Nuovi Scalzi
  • Miglior Comedy - Premio Teatri D'Arrembaggio: Aspettando una chiamata di e con Matteo Cirillo
  • Miglior Regia: A Sciuquè di Ivano Picciallo, Malmand Teatro/i Nuovi Scalzi
  • Miglior Drammaturgia: Il Circo Capovolto del Teatro delle Temperie di Andrea Lupo
  • Premio del Pubblico: Il Circo Capovolto del Teatro delle Temperie di Andrea Lupo
  • Special OFF: Giorgio della Compagnia Nexus/Garofoli
  • Miglior Attore: Andrea Lupo per il Circo Capovolto Teatro delle Temperie
  • Miglior Attrice: Caterina Simonelli per Real Lear
  • Spirito Fringe: InFiamma di Simone Càstano
  • Premio della Critica: Giorgio della Compagnia Nexus/Garofoli
  • Premio della Critica Periodico Italiano Magazine: Aspettando una chiamata di e con Matteo Cirillo
  • Menzione Speciale Laici.it: The Conductor di Jared McNeill

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.