Per la prima volta a Roma, arriva Dakota Fanning con un look in tinta con i colori della rassegna dedicata ai ragazzi Alice nella città.

Alice nella città si é sempre distinta per l'attenzione riportata in tematiche particolari con giovani protagonisti che lasciano il segno nel cuore degli spettatori. Non da meno il film di Ben Lewin dal titolo Please stand by, con Dakota Fanning e Toni Collette.

Wendy (Dakota Fanning) é una giovane ragazza che vive all'interno di una struttura per autistici gestita da Scottie (Toni Collette), e segue diligentemente la sua routine guidata dalla riproduzione del suo ipod e dal colore del suo maglione. Adora incondizionatamente la serie tv Star Trek, conosce nei minimi dettagli ogni personaggio e intreccio di trama, una passione che la spinge a partecipare ad un contest istituito dalla Paramount Pictures per la creazione della scrittura di una sceneggiatura ispirata alla serie. Inoltre, ha una nipotina Rudy che sua sorella maggiore Audrey (Alice Eve) non le consente ancora di vedere, se non in foto, prima che riesca a domare le sue improvvise crisi. Un'improvvisa crisi le impedisce di spedire lo script nella tempista prefissata, ma non si perde d'animo e parte per Los Angeles con l'obiettivo di consegnare di persona la propria sceneggiatura.

Dakota Fanning buca lo schermo nei panni della giovane Wendy, mostrando le sue paure e insicurezze verso una realtà a lei sconosciuta e che si presta per la prima volta ad affrontare da sola. Un'attrice che è cresciuta sul grande schermo dimostrando grandi capacità di controllo espressivo, dove mostra la fragilità ma allo stesso tempo la grande caparbietà del suo personaggio.

Il regista Ben Lewis ci presenta un road movie lineare e godibile, senza appesantirlo emotivamente delle difficoltà di cui soffre la protagonista, mostrandocela come una piccola eroina che sorprende chi la circonda, dimostrando di farcela con le proprie forze. A sostenere sullo schermo la Fanning, troviamo Toni Collette nei panni di Scottie, l'educatrice della struttura, che ha cercato sempre di sostenere la creatività della giovane ragazza annotando i suoi miglioramenti, ma imparerà a riconoscerli meglio grazie al figlio adolescente che le consegnerà le chiavi di lettura giuste per comprenderla.

 

"Please stand by" di Ben Lewis é attualmente in uscita nelle sale statunitensi, in attesa che venga ufficializzata anche la distribuzione italiana per mostrarlo al nostro pubblico in sala.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.