Con un occhio alle grandi produzioni hollywoodiane quest’oggi vi parliamo di un interessante progetto indie dal titolo Dark Blue, un film diretto dallattore e stuntman professionista, nonchè nostro collaboratore, Michael Segal, il quale si ritrova alla sua prima da regista.

Tra splendidi fondali, scene mozzafiato (girate senza l’utilizzo di effetti visivi) ed un velo di mistero che ovviamente male non fa, Dark Blue si presenta oggi al popolo del web grazie al primo trailer appena rilasciato dalla Permanent Memories Entertainment, tra l’altro in anticipo rispetto alla presentazione ufficiale a festival di grande spessore quali l’American Film Market ed il Toronto Film Market.

Questa la dichiarazione di Michael Segal in merito al rilascio del trailer di Dark Blue:

“Il mio primo lavoro da regista dopo 55 come attore è stato un’esperienza gratificante e molto dura. Sto invecchiando e non potrò continuare all’infinito a fare la parte del macho o del duro che salta, cade, esplode e si picchia con tutti… meglio pensare al futuro! Hahahah”

Nel cast, ovviamente oltre a Michael Segal, spiccano i nomi di Roberto D’Antona, realtà importante del cinema indie italiano, Flavia Sabatino, David White, ma anche Simone Modugno, Camelia Voiasciuc, Samuel Giraffi e Daniele Lupi.

Ecco la sinossi ufficiale:

La storia narra il ritrovamento di una nave affondata nel Mediterraneo negli anni ’30, la quale trasportava un carico prezioso (le figlie di Aegir, il dio del mare celtico) diretto a Città del Vaticano ed era partita dal porto Norvegese di Trondenheim, per evitare di attraversare la Germania nazista e l’Italia fascista via terra. La nave era salpata in gran segreto e le leggende nate intorno alla MIORGAROSORMR, volevano che non fosse mai neppure esistita. Il sinistro incendio del porto norvegese subito dopo la sua partenza infatti, distrusse ogni prova della sua esistenza. Quello che i due sub coinvolti nell’impresa non sanno, è che la nave era protetta da una creatura marina della mitologia celtica, proprio a causa del suo mistico carico, che potrebbe essere ancora in agguato sul fondo del mare, in attesa. La frase ricorrente di tutto il film è infatti: Alcune cose appartengono al mare e dovrebbero restare al mare.

Dark Blue è stato girato completamente in lingue inglese, nella splendida cornice dell’Isola d’Elba con una location d’eccezione, uno straordinario relitto immerso nelle acque cristalline dell’isoletta toscana.

Nel mostrarvi il trailer, vi ricordiamo di rimanere connessi per avere ulteriori aggiornamenti su Dark Blue….