Resident Evil - L'isola della Morte, la recensione

Resident Evil – L’isola della Morte, la recensione del film d’animazione

Resident Evil – L’isola della Morte è il nuovo film d’animazione ispirato alla famosa saga videoludica targata Capcom, e questa è la nostra recensione.

Il film – completamente realizzato in CG – è stato diretto da Eiichirô Hasumi e segue in parte la storia canonica della saga videoludica. Uscito direttamente in home video, distribuito in Italia attraverso il marchio Eagle Pictures, Resident Evil – L’isola della Morte (in originale Resident Evil – Death Island) porta in scena l’ennesima conseguenza dei fatti narrati nel primo iconico videogioco, ma questa volta con l’intera squadra di eroi per la prima volta insieme sullo schermo.

Nel film Leon S. Kennedy, Jill Valentine, Rebecca Chambers, Chris e Claire Redfield si ritrovano invischiati in un’indagine segreta che porterà l’azione direttamente sull’isola di Alcatraz, con una nuova minaccia che sembra avere un legame stretto con Raccoon City. Ciò che ne viene è una sorta di “Avengers Uniti” dei cacciatori di bioterroristi in pieno stile hollywoodiano.

IL COMMENTO

Messi da parte i risultati assolutamente deludenti raccolti dalle ultime esperienze cinematografiche, l’ultima delle quali fornita da Welcome to Raccoon City, ma anche dalla serie Netflix chiusa dopo una sola stagione, il mondo dell’animazione ha spesso regalato ai fan della saga Resident Evil gli unici sorrisi. Da Degeneration a Damnation, passando per Vendetta, il franchise creato da Capcom è riuscito nel corso degli anni a creare un discreto seguito, con film capaci di raccogliere ottime recensioni da parte della critica, ma soprattutto l’approvazione della immensa fandom. In questo filone si incastra “quasi” alla perfezione anche L’isola della Morte (qui il trailer).

La regia di Eiichirô Hasumi risulta pulita, con un utilizzo del CG migliorato rispetto al passato, ma ciononostante qualcosa in L’isola della Morte non convince. Il film tiene ben salde le radici nella storia del franchise, ma nel farlo dimentica che l’azione frenetica in passato ha allontanato buona parte della fandom, quella parte amante del mistero più che dell’azione totale. In L’isola della Morte, è in effetti l’azione la vera protagonista, e questo urta profondamente con tutto ciò che ha reso iconica la saga Resident Evil.

La storia alla base del film di Hasumi è ben ancorata alla canonica della saga videoludica e dei film d’animazione sopra citati. Tuttavia, l’introduzione del nuovo villain, così come delle motivazioni che lo portano a creare una nuova minaccia alla vita, non convincono del tutto. Siamo assolutamente lontani dai grandi villain creati da Capcom nel corso degli anni.

La presenza di tutti i protagonisti della saga fa sicuramente il suo splendido effetto, e questo è un dato innegabile, specie in un periodo storico in cui l’elemento “Avengers Uniti” è spesso utilizzato nel mondo del cinema quanto in quello della televisione. I singoli personaggi sono ben caratterizzati, sia a livello narrativo che prettamente visivo. A bucare lo schermo, in particolare, c’è Jill Valentine, la cui presenza porta al film un valore aggiunto.

Esteticamente, come già anticipato, Resident Evil – L’isola della Morte risulta una spanna superiore ai precedenti capitoli animati: volti e movimenti sono ben gestiti dal settore tecnico delle CG, con ancora una volta Jill davanti a tutti. Il montaggio non offre, invece, il risultato sperato. Alcune sequenze danno spesso l’impressione di essere incollate a forza ad altre. Non convince neppure la colonna sonora.

Ciò che lascia la visione di L’isola della Morte, in conclusione, è quel classico sapore di amaro in bocca. E’ un film che si lascia guardare senza problemi, lo diciamo senza problemi, ma l’impressione è che l’influenza hollywoodiana ha colpito, e non in senso positivo.

Resident Evil – L’isola della Morte è disponibile in home video, distribuito da Eagle Pictures.

Resident Evil - L'isola della Morte
resident evil l isola della morte recensione

Regista: Eiichirô Hasumi

Data di creazione: 2023-08-06 21:11

Valutazione dell'editor
3

Scopri di più da UNIVERSAL MOVIES

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.