Manca poco all'uscita nelle sale italiane di "The Nice Guys", ultima fatica dello sceneggiatore-regista Shane Black che nel corso degli anni ci ha regalato capolavori come "Arma Letale" e "Kiss Kiss Bang Bang" con cui ha inzio la stretta collaborazione con il produttore Joel Silver, e proprio dai suoi buddy movie Shane Black prende ispirazione per costruire insieme ad Anthony Bagarozzi gli strampalati detective interpretati da Russell Crowe e Ryan Gosling.

theniceguys2Una Los Angeles degli anni 70 fa da sfondo a questa storia in apparenza molto semplice: due detective provenienti da mondi diversi si alleano per cercare (e salvare) una ragazza, Amelia (Margaret Qualley), che rappresenterà una "mina vagante" all'interno di un mondo corrotto all'interno della polizia locale e il mondo della cinematografia pornografica.

Quando Jackson Healey (Russell Crowe) entra in casa di Holland March (Ryan Gosling) non gli da' neanche il tempo di giustificare il suo rapporto con Amelia che gli rompe un braccio, ma tornerà da lui per ritrovarla. Si azionerà la classica missione del "salvataggio della donzella in pericolo", solo che in questo caso non troviamo degli eroi su un bianco destriero a cercar di metterla in salvo, bensì troveremo due impacciati investigatori. E guidare questi improvvisati eroi ci sarà la piccola e giovanissima figlia di March, Hollie, interpretata da una sorprendente Angourie Rice che, come il suo personaggio sullo schermo dimostra di essere una piccola donna, tanto da rimettere in riga suo padre e il burbero Healey.

The nice guys"The Nice Guys" si fa forza con una sceneggiatura da manuale, elaborata da un maestro del genere buddy come Shane Black, che prende in mano anche la regia, portando avanti così un film old style a stelle e strisce, ammiccando agli appassionati dell'action comedy.

Durante la presentazione del film a Roma, gli attori hanno parlato di come si sono preparati per i loro rispettivi ruoli, e quanto impegno abbiano dedicato per rendere comico ma non demenziale il proprio personaggio. Non sono dei classici eroi, anzi i loro personaggi sono ben lontani da quella figura archeotipata della narrazione classica, ma rappresentano degli uomini a metà, incompleti e sbagliati, solamente insieme si crea la scintilla e iniziano a funzionare.

Il nostro parere: 7,5/8-

Una sceneggiatura impeccabile, con buone dosi di humour e action, con battute irriverenti e mai banali che rendono i due personaggi interpretati da Crowe e Gosling un'ottima combinazione, una coppia degna di essere annoverata nelle coppie storiche cinematografiche (Eddie Murphy e Jake Kates, Bruce Willis e Damon Wayans, Bruce Wills e Samuel L. Jackson, senza dimenticare Mel Gibson e Danny Glover). Una piacevole scoperta la giovanissima Angourie Rice, sicuramente da tenere d'occhio nei suoi prossimi lavori.

"The Nice Guys" di Shane Black con Russell Crowe e Ryan Gosling sarà presentato nelle sale italiane a partire dal 1 giugno, distribuito da Lucky Red.