ash vs evil dead recensione
Il Mondo delle Serie Tv Recensioni

Recensione terza stagione della serie tv Ash vs. Evil Dead

Con la decima puntata della terza stagione, distribuita in Italia il 30 Aprile 2018 attraverso la piattaforma Infinity TV, si è chiusa una delle serie cult degli ultimi anni, stiamo parlando di Ash Vs Evil Dead. Questa è la nostra recensione.

La serie, creata per la rete statunitense Starz da Sam Raimi, Ivan Raimi e Tom Spezialy, ha riportato sullo schermo uno dei personaggi più amati del cinema horror degli anni ’80 e ’90: Ash Williams. Gli episodi, infatti, si collocano nell’universo creato da Raimi nell’ ’82 con La Casa e proseguito dallo stesso regista con La Casa 2 e L’armata delle Tenebre, tutti film che vedevano come protagonista proprio Ash, interpretato da Bruce Campbell, che dopo diversi anni è tornato quindi a vestire i panni del personaggio che lo ha reso celebre.

Dalla messa in onda del primo episodio, avvenuta in America il 31 Ottobre 2015 mentre in Italia l’intera prima stagione è stata pubblicata su Infinity TV il 20 Maggio 2016, sono passati ormai diversi anni e negli ultimi tempi non era difficile capire che la serie stava iniziando a dirigersi verso un epilogo.

Starz ha infatti annunciato nel mese di Aprile la cancellazione della serie; al di là del fatto che questa scelta abbia scatenato l’ira degli appassionati possiamo dire che non ci troviamo di fronte ad una chiusura nel bel mezzo di un arco narrativo. L’ultimo episodio della terza stagione, per quanto apra in realtà una finestra su un eventuale proseguo, chiude senza ombra di dubbio l’arco narrativo che ha contraddistinto tutte e tre le stagioni che compongono Ash Vs Evil Dead. Il finale, per certi versi, si avvicina molto a quello alternativo de L’armata delle Tenebre, presente in diverse edizioni Home Video, e lascia quindi aperta la possibilità di un nuovo percorso narrativo cronologicamente slegato da quello precedente, che possiamo quindi definire chiuso.

A prescindere quindi dalle scelte produttive e/o artistiche che hanno determinato la scelta della chiusura della serie possiamo dire che Ash Vs Evil Dead ha aggiunto elementi importanti alla cosmologia de La Casa di Raimi. Non solo abbiamo fatto delle scoperte eclatanti sulla vita familiare di Ash, interpretato sempre con brio dal mitico Bruce Campbell, ma abbiamo anche conosciuto due nuovi eroi: Pablo e Kelly. Proprio quest’ultima, interpretata da Dana DeLorenzo, si pone in un certo senso, in questa terza stagione, come l’erede morale di Ash. Sia per il carattere, burbero, cazzuto e alla fin fine buono, sia per il destino stesso del personaggio. Ovviamente ci sono anche altri elementi di interesse sia dal punto di vista narrativo (vengono portati alla luce molti lati sulla storia del male e del Necronomicon) che tecnico (alcune scelte stilistiche relative alle inquadrature oltre che gli effetti usati per le creature mostruose sono da incorniciare).

L’uso sapiente del connubio tra humour e horror viene portato avanti con arguzia fino alle ultime scene e non possiamo quindi, al termine di questa avventura durata tre stagioni, non ringraziare la folle mente di Raimi e del suo team, Bruce Campbell, Dana DeLorenzo, Lucy Lawless, Ray Santiago e il resto del cast, e non ultimi tutti coloro che hanno lavorato ad Ash Vs Evil Dead per averci regalato una bella dose di serate all’insegna del divertimento.

Groovy!

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.