Nei giorni scorsi il catalogo online di Netflix ha aggiunto Small Crimes, un crime movie diretto da E.L. Katz, ed interpretato da un cast di seconde linee di Hollywood capitanate da Nikolaj Coster-Waldau, attore noto per il ruolo di Jaime Lannister nella serie tv Il Trono di Spade.

Un ex poliziotto corrotto esce di prigione dopo aver scontato la propria pena, il suo obiettivo è quello di rigare dritto e cercare di recuperare il rapporto con le sue due piccole figlie oramai affidate alla madre permanentemente, ma come sempre il passato oscuro di chi ha bazzicato nella corruzione per anni, non è mai sepolto per sempre.

Il genere crime movie ambientato nel mondo della corruzione poliziesca ha segnato un'epoca intera in quel di Hollywood, gli anni settanta e ottanta a tal proposito hanno dato vita ad un filone cinematografico di successo che negli ultimi anni però sembra aver perso il proprio appeal nei confronti del pubblico pagante, lecito per questo sperare che un film come Small Crimes portasse sul piccolo schermo di Netflix la classica ventata di aria fresca, o tanto meno quel pizzico di originalità capace di dare nuova linfa ad un genere oramai logoro.

Alla regia c'è Evan Katz, non certo quel regista capace di far drizzare le antenne ai cinefili più incalliti, e guardando il lavoro svolto con Small Crimes possiamo capire il perchè, la sua creatura è priva di originalità, carica di clichè di genere e farcita con un mucchio di personaggi stereotipati all'eccesso, tutte caratteristiche di un film realizzato con pochi soldi, poca arte, ma specialmente con poche idee. Fin dalle prime battute s'intuisce che Small Crimes non è in grado di offrire nulla di nuovo allo spettatore, la sceneggiatura a tal proposito risulta avere un ritmo lento e per certi aspetti addirittura confusionaria, bisogna infatti aspettare circa un'ora per iniziare a mettere insieme i puntini e capirci qualcosa, e non è che dopo il risultato tende a migliorare.

Il protagonista interpretato da Nikolaj Coster-Waldau non impressiona positivamente, risultando il più delle volte anche snervante dal punto di vista della caratterizzazione, il povero "Jaime Lannister" a dire il vero come artista prova a rendere la propria interpretazione di spessore, il problema è che i suoi sforzi vengono premiati solo quando la sceneggiatura non sbanda pericolosamente. Il cast di Small Crimes conta inoltre sulla presenza di Robert Forster, un ruolo il suo con poche probabilità di suscitare empatia, ma anche di Gary Cole che, da buon caratterista, riesce in parte a mettere su una buona interpretazione.

Il Verdetto 5.0