La nostra nuova recensione è dedicata a La Torre Nera (The Dark Tower), il fantasy tratto dall'omonima saga letteraria creata da Stephen King, diretto da Nikolaj Arcel.

La Torre Nera, primo capitolo di una possibile nuova saga cinematografica targata Sony Pictures, vede un cast formato da Matthew McConaughey e Idris Elba, ma anche da Tom Taylor, Dennis Haysbert, Jackie Earle Haley e Katheryn Winnick. L'eterna lotta tra il bene ed il male si combatte da secoli, al centro di questa disputa la distruzione/la salvezza di una mitica Torre che protegge l'universo dall'oscurità. Nel film un ragazzino (Tom Taylor) con un dono da veggente intraprende un viaggio eroico in compagnia dell'ultimo protettore della Torre (Idris Elba) per sconfiggere L'uomo in Nero (Matthew McConaughey), il male in persona.

La catena di romanzi incentrati su La Torre Nera è da sempre considerata il magnum opus di Stephen King, proprio per questo il peso dell'intera mega-produzione targata Sony Pictures non poteva non ricadere, come un pesante fardello, sulle spalle del povero Nikolaj Arcel. La fragilità della regia del regista danese, in effetti, non ha evitato che il progetto si trasformasse in un semplice blockbuster estivo senza identità, ma forse le colpe del mezzo passo falso vanno addossate anche alla produzione, mai convinta realmente del potenziale della saga.

Dai personaggi privi di un background dignitoso, ad una storia che si regge a mal appena su se stessa, il lavoro svolto da Arcel (e dagli sceneggiatori) non convince, e non può convincere neppure i tantissimi fan della catena di romanzi di Stephen King. Il film vuole essere una sorta di sequel del lavoro dello scrittore, ma finisce per fungere da semplice mezzo per attirare i fan in sala. La complessità di una tela narrativa come quella che caratterizza l'intera saga di La Torre Nera di Stephen King, difatti, viene compressa in un'ora e mezza di visione cinematografica e condita da sparatorie prive di senso. Un vero peccato in virtù del fatto che il cast contava al suo interno la presenza di due grandi stelle del calibro di Matthew McConaughey e Idris Elba.

Parlando di cast, possiamo tranquillamente asserire che le poche note positive di La Torre Nera vanno proprio ricercate nelle interpretazioni offerte da Matthew McConaughey e Idris Elba. Il primo dona al villain di turno stile, charme ed una buona dose di fascino, per quanto se ne possa avere in un essere che vuol portare l'apocalisse in Terra. Il secondo possiede una carica di carisma impressionante, ma questo non lo scopriamo di certo noi; il suo Roland traspare sofferenza, compassione ed amore, in maniera quasi reale.

Sony Pictures e MRC (partner produttivo) hanno intenzione di espandere la saga legata a La Torre Nera, in futuro c'è il progetto di una serie tv in cui vengono raccontante le origini del rapporto tra Roland (Idris Elba) e Walter Padick/Uomo in Nero (Matthew McConaughey), ma se queste sono le premesse ... meglio lasciar perdere.