Dopo aver conquistato il pubblico del Giffoni Film Festival arriverà nelle sale italiane in occasione della Giornata della Memoria (26-27 gennaio) la coraggiosa storia di Fanny Ben-Ami raccontata dalla regista francese Lola Doillon ne “Il viaggio di Fanny”.

Durante la seconda guerra mondiale Fanny (Léonie Souchaud) viene lasciata con le sue sorelle minori in un istituto che in quegli anni ha il compito di proteggere i piccoli ebrei dagli orrori della persecuzione nazista. L’invasione dei mostri costringe i bambini alla fuga, inizia così il tortuoso viaggio di Fanny e degli altri piccoli perseguitati.

Fanny ha solo 13 anni e deve indossare la maschera del coraggio, deve dimostrarsi in grado di proteggere non solo le sue sorelline ma anche gli altri bambini che le ha affidato Madame Forman (Cécile De France).

Lola Doillon porta sullo schermo la storia (vera) di una ragazzina che fu costretta a crescere in fretta, che non poteva permettersi il lusso di avere paura. Una ragazzina che doveva riconoscere il pericolo a km di distanza e capire di chi potersi fidare o meno.

“Il viaggio di Fanny” racconta la paura che hanno vissuto quei bambini che non vivevano nelle zone bombardate ma sono stati vittima dell’orrore della guerra e della paura di esser stati abbandonati dalle proprie famiglie che non avrebbero più rivisto.

Il nostro parere: 8

L’Olocausto viene raccontato dal punto di vista di un gruppo di bambini che potevano contare unicamente su se stessi per potersi salvare. Piccoli avventurieri per le terre francesi che pur essendo logorati dalla paura riescono a mantenere salda la loro innocenza e la loro spensieratezza, anche quando i ricordi felici visibili tramite una vecchia macchina fotografica sembrano sempre più lontani. “Il viaggio di Fanny” é un film utile per non dimenticare quello che é successo e risulta difficile non fare un parallelismo con quello che sta succedendo oggi in altri territori.

“Il viaggio di Fanny” di Lola Doillon, ispirato all’omonimo romanzo di Fanny Ben-Ami, sarà distribuito da Lucky Red come evento speciale per la Giornata della Memoria (26-27 gennaio).