Per la rubrica Il Mondo delle Serie Tv parliamo stanotte di una delle serie più belle viste nel panorama televisivo degli ultimi anni: Penny Dreadful. Questa è la recensione della terza stagione.

Lo show televisivo è prodotto da Starz, e nato dalla penna dell'ottimo John Logan. In quest'ultima stagione, il gruppo formato dai nostri beniamini è sparigliato in diversi angoli del mondo, ma il pericolo che Vanessa possa cadere sotto i denti di Dracula porta a raccolta tutti i suoi amici nell'intento di salvarla...

Penny Dreadful è una serie non particolarmente innovativa ma dalla qualità artistica elevatissima. Sebbene sia un remake apocrifo de La leggenda degli Uomini Straordinari, in realtà mostra dei personaggi un po' diversi, ma con una scrittura e una recitazione di livello sublime.

Alla penna troviamo lo showrunner della serie, John Logan, candidato a tre premi Oscar per Il gladiatore, Hugo Cabret e The aviator. Sotto i riflettori, i nomi sono importanti come la protagonista Eva Green, l'ex 007 Timothy Dalton e Josh Hartnett. Occhio ai costumi bellissimi curati dalla nostra Gabriella Pescucci, vincitrice di un Oscar per L'età dell'innocenza e due volte candidata per La fabbrica di cioccolato e Le avventure del barone di Munchausen.

Quindi, con un team del genere non si può sbagliare e difatti così è stato... per le due prime stagioni. Questa terza stagione, però, appare un po' debole rispetto alle due precedenti, probabilmente a causa di una trama troppo diluita per sole nove puntate.

Sebbene le premesse fossero ottime, lo scontro finale con Dracula e l'epilogo della stagione, che coincide con l'epilogo di tutta la serie, sparisce con una velocità imbarazzante. Però non tutto è modesto: citiamo la bellissima performance di Patti Lupone, attrice troppo sottovalutata e l'episodio numero 4, chiamato A blade of glass, in cui Eva Green e Rory Kinnear recitano viso a viso per quasi tutto l'episodio, dimostrando le loro grandissime doti recitative.

Anche qui non si riesce ad avere un Dracula che colpisca veramente: Christian Camargo non ha il carisma per il ruolo. Viene introdotto il personaggio del dottor Jekyll, che non si trasforma mai in mister Hyde e la trama di Lily e Dorian Gray si sgonfia come una nuvola di nulla. Neanche il bravo Wes Studi riesce a colpire con il suo ruolo un po' inutile.

Penny Dreadful è stata una delle migliori serie viste sullo schermo televisivo. Caratterizzata da una qualità artistica eccellente ci ha, però, regalato una terza stagione molto modesta e, a tratti, tirata via, forse a causa di una chiusura non programmata. In ogni caso ve la consigliamo caldamente.

Ecco la bellissima sigla e il trailer della terza stagione