Il regista John Hillcoat mischia le carte dell’ideale di etica e giustizia tra le file della polizia di Atlanta, in “Codice 999 (Triple 9)” ci presenta un gruppo di poliziotti corrotti che lavora con la spietata zarina della mafia russa-israeliana (Kate Winslet) pronti a uccidere il proprio compagno pur di portare a termine il colpo.

codice 999Il “codice 999” é il segnale utilizzato dalla polizia per informare tutte le pattuglie in circolazione che c’è un poliziotto a terra, e alla chiamata tutte le volanti abbandonano la propria postazione per confluire dove è partito il segnale. In quell’istante l’intera città rimane (quasi del tutto) scoperta, come se la polizia servisse sul piatto d’argento la città ai criminali.

Michael Atwood (Chiwetel Ejiofor), i detective Franco Rodriguez (Clinfton Collins Jr.) e Marcus Belmont (Anthony Mackie) non si lasceranno scappare l’occasione per mettere a segno il loro ultimo colpo per la spietata boss Irina Vlaslov (Kate Winslet) e decideranno di utilizzare come vittima del 999 la nuova -apparentemente- ingenua recluta Chris Allen (Casey Affleck).

codice 999Matt Cook regala al regista australiano una sceneggiatura densa d’azione, mitigando con alcune scene di tensione degne di un buon crime. Cook e Hillcoat regalano nuova linfa ad un genere ultimamente molto raccontato all’interno del panorama cinetelevisivo, aiutati sicuramente da un cast attoriale che regala interpretazioni superlative mettendo in risalto non solo l’atleticità durante le scene adrenaliniche ma, e sopratutto, la questione morale che tortura ogni singolo uomo. Persino i cattivi dovranno fare i conti con se stessi: membri della gang che si redimono lacerati dai sensi di colpa e da profonde perdite, messi alla berlina per poter salvare il proprio figlio dalla sua stessa famiglia materna, o cercar di far la cosa giusta rischiando di essere una voce fuori dal coro.

“Il tuo lavoro? Devi essere più criminale dei criminali se vuoi tornare a casa alla fine della giornata.”
Detective Allen

Per la prima volta a capo della mafia non abbiamo una femme fatale ma una donna algida e spietata interpretata da Kate Winslet, una Lady Macbeth dalle ricche sfumature, così terrificante e terrorizzante con i suoi uomini e così amorevole con il figlio della sua bellissima sorella Elena (Gal Gadot); la Winslet ha lavorato con meticolosità sul suo personaggio, non solo studiando l’accento russo ma donando al personaggio una maggiore profondità, tanto non riuscire a staccarle gli occhi di dosso.

Il nostro parere: 7 1/2

Un crime thriller carico di una buona dose di realismo che regala nuova ninfa al genere stra-abusato nel panorama cinetelevisivo, caratterizzato da un cast eccezionale in cui ognuno diventa un tassello importante (e indispensabile) con la propria interpretazione.

“Codice 999” di John Hillcoat con Casey Affleck sarà disponibile nelle sale cinema italiane a partire dal 21 aprile, distribuito da M2Pictures.