Pulcinella e la Terra dei Fuochi a Cannes con il corto Primitivamente di Giuseppe Alessio Nuzzo

primitivamente cannes

In questi giorni abbiamo parlato (e parleremo ancora) del Festival di Cannes grazie alla moltitudine di stelle presenti e di film in concorso, ma questa mattina vogliamo ritagliare un piccolo spazio per uno dei cortometraggi in concorso dal titolo Primitivamente.

Diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo, Primitivamente è un docufilm realizzato per dare voce a quella Napoli stanca dei tanti pregiudizi inerenti alla crisi della cosiddetta Terra dei Fuochi; protagonista della pellicola è l'ultima maschera di Pulcinella (Carmine Coppola), una delle grandi icone della napoletanità in giro per il mondo, con lui anche alcune i testimoni veri della Napoli che vive, pulsa e produce.

Il docufilm è in concorso all'interno della sezione Short Film Corner e vedrà come rappresentante l'immenso stile di Giancarlo Giannini, voce narrante del progetto.

Ecco il comunicato stampa:

La voce di Giancarlo Giannini per il docufilm “Primitivamente”
al Festival de Cannes

Acerra e la terra dei fuochi nell'opera prima di Giuseppe Alessio Nuzzo nella sezione Short Film Corner del festival più importante al mondo

Il candidato premio Oscar Giarcarlo Giannini è la voce narrante del docufilm “Primitivamente”, opera del regista partenopeo Giuseppe Alessio Nuzzo con musiche di Adriano Aponte e Enzo Avitabile, presentato nella sezione Short Film Corner del Festival de Cannes, giunto alla sua sessantanovesima edizione.

Le proteste dei cittadini contro i roghi tossici, le terre fertili diventate “Terra dei fuochi” e “triangolo della morte”, la testimonianza del parroco di Caivano, Maurizio Patriciello, ma anche le bellezze e le tradizioni del territorio, come il Castello Baronale, la banda Civica, la civiltà contadina e la ritrovata sorgente del Riullo. Filo conduttore è Pulcinella, che compare interpretato dall’attore Carmine Coppola, ultimo erede vivente della famosa maschera, simbolo di Acerra.

Ecco quanto dichiara Nuzzo

"Il documentario parla di una terra che ha pagato troppo e per la quale ora i suoi abitanti gridano per un riscattoun riscatto mediatico che inizia dal festival più importante al mondo, Cannes"

Prendendo spunto dalle suggestioni bucoliche evocate nell'omonima poesia di Raffaele Viviani, “Primitivamente” è quindi un viaggio attraverso bellezze e miserie del territorio dell’agro acerrano e nolano che meritano finalmente un ritorno alla dignità dei suoi cittadini.

Lascia un Commento...