Molto spesso gli esempi di vita che arrivano da Hollywood non dovrebbero essere seguiti, eppure succede e spesso con conseguenze più o meno gravi. Sotto la lente di ingrandimento, la serie tv Pretty Little Liars.

Due ragazze di 14 e 15 anni, sono state arrestate in America, nell'Ohio, per aver minacciato alcune compagne di classe e la scuola che frequentavano. Le due adolescenti seguivano, purtroppo, l'esempio di una delle protagoniste della serie tv Pretty Little Liars.

La più grande ha creato un'account Snapchat usando la lettera "A" come nickname (lo stesso utilizzato dalla protagonista della serie che usava spesso minacciare le compagne a scuola). Via social minacciava di rivelare i segreti delle compagne, diffondendo tra l'altro falsi rumors riguardo una sparatoria nella scuola. La quattordicenne, invece, era stata trovata dalla polizia mentre scriveva sullo specchio del bagno il seguente messaggio:

"Sto per far esplodere la scuola. A."

Non c'è dubbio, certi esempi non dovrebbero mai essere seguiti. La colpa allora è di Hollywood e dei suoi esempi sbagliati, o delle famiglie che non riescono a far capire ai propri figli la differenza tra finzione e realtà?