Pokémon – Detective Pikachu è un film del 2019, sceneggiato da Nicole Perlman e Alex Hirsch, per la regia di Rob Letterman.

Ryan Reynolds è la voce di Pikachu. Nel cast Justice Smith, Kathryn Newton, Ken Watanabe, Bill Nighy, Chris Geere, Suki Waterhouse e Rita Ora.

Il film diretto da Rob Letterman, segue la storia del giovane Tim (Justice Smith), costretto a scoprire cosa sia successo, quando suo padre, il geniale detective privato Harry Goodman, scompare misteriosamente.
Ad aiutarlo nelle indagini l'ex compagno Pokémon di Harry, Detective Pikachu (voce originale di Ryan Reynolds): un adorabile, esilarante e saggio super-investigatore che sorprende tutti, persino se stesso. Avendo scoperto che i due sono equipaggiati per comunicare tra loro in modo singolare, Tim e Pikachu uniscono le loro forze in un’avventura elettrizzante per svelare l'intricato mistero.

Il Commento

Pokémon - Detective Pikachù è un film adatto a tutte le età, e strizza l'occhio a coloro che sono cresciuti con i Pokémon. Ciononostante la pellicola si tiene distante dalle storie e dal clima in stile Pokémon che nel tempo abbiamo imparato a conoscere grazie alle serie animate. Qui, i simpatici mostriciattoli vengono sfruttati in un contesto completamente diverso, seppur alcune citazioni alla saga animata non mancano. Ma il protagonista assoluto è ovviamente Pikachù.

La trama è ben costruita. Essa riporta alla mente cult di genere di fine anni '80 / '90, alcune ambientazioni sembrano prendere volutamente spunto da film come Jumanji e I Gremlins. La noia fortunatamente non è di casa, con un terzo atto accompagnato da un colpo di scena...anzi... da colpi di scena più che commoventi.

Esteticamente va evidenziato l'ottimo contrasto tra personaggi umani e Pokèmon, esso non appare forzato. L'aspetto dei piccoli protagonisti é ottimamente caratterizzato anche grazie all'utilozzo di colori estremamente vivaci.

Buona la performance di Justice Smith. L'attore rende il suo personaggio empatico con il pubblico grazie anche alle sole espressioni facciali. Kathryn Newton promette bene. Bill Nighy è ormai diventato una garanzia.