Oscars: Importanti novità dalle prossime edizioni

L’Academy è pronta ad aggiornare i propri regolamenti, e le tante importanti novità saranno pronte dall’edizione 2022 degli Oscars.

Dopo aver il nuovo Board of Governors, l’Academy ha reso noto le prime importanti novità riguardanti le prossime edizioni degli Oscars, a partire dal numero di film candidati per la categoria Miglior Film. Il numero nuovo di film candidabili sale infatti a 10, uno in più rispetto alle attuali disposizioni.

Ma diamo una lettura veloce al comunicato da poco reso noto:

L’Academy incoraggerà pratiche di assunzione più eque e rappresentative sia sullo schermo che fuori, in modo da meglio riflettere la diversità della comunità cinematografica. Per assicurare una rappresentazione più diversa, in collaborazione con la Producers Guild of America (PGA), l’Academy creerà una task force di leader dell’industria scelti da David Rubin e che includerà il governor e capo del comitato A2020 DeVon Franklin per sviluppare e implementare nuovi standard di inclusività e rappresentazione per le selezioni agli Oscar: tali standard verranno definiti entro il 31 luglio 2020 e non avranno un impatto nei criteri di selezione della 93esima edizione degli Oscar (relativa al 2020).

A partire dalla 94esima edizione degli Academy Awards (relativa al 2021 e che si svolgerà nel 2022), la categoria Miglior Film sarà composta da 10 nomination, anziché da un numero variabile di nomination da anno ad anno. L’Academy inoltre implementerà un processo di visione trimestrale nell’Academy Screening Room, la piattaforma streaming a disposizione dei membri dell’Academy, sempre a partire dalla 94esima edizione. In questo modo i membri potranno vedere i film durante tutto l’anno, il che amplierà la visibilità a disposizione di questi film, livellando il campo di gioco e facendo sì che tutti i film selezionabili possano essere visti dai membri votanti.

E’ chiaro che l’ampliamento del numero di film candidabili, unitamente ad una maggiore inclusività ed equità, può dare la possibilità di vedere in futuro un numero sempre maggiore di pellicole cosiddette invisibili, ci viene da pensare a film d’animazione e film di genere.

Non resta che attendere nuovi dettagli a riguardo dal 31 luglio prossimo.


Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: