Se prima era un’ipotesi, adesso è diventata realtà: l’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences ha deciso che la cerimonia dei 91° Academy Awards, ovvero gli Oscar 2019, non avrà un conduttore.

Kevin Hart, che era stato scelto dall’Academy per la conduzione, si è ritirato dalla conduzione dopo le polemiche sorte a causa di alcuni vecchi tweet (vi ricorda qualcuno?) che ironizzavano in modo piuttosto pesante nei confronti della comunità LGBT lasciando così gli Oscar senza un padrone di casa.

L’occasione di dare al pubblico una cerimonia senza un conduttore principale – ma con una serie di attori e attrici ad avvicendarsi sul palco per presentare le varie categorie – avviene così in un momento propizio nella storia dell’Academy vista la voglia di cambiamento e innovazione a fronte del flop della passata edizione con una cerimonia più breve (alcuni vincitori saranno annunciati durante gli stacchi pubblicitari) e meno ingessata.

Beninteso, non è la prima volta che gli Oscar restano senza un presentatore e sarà interessante vedere come l’Academy organizzerà l’evento.

Nel bene e nel male, questa sarà almeno una novità che attirerà il pubblico televisivo mondiale.


La cerimonia di premiazione dei 91° Academy Awards si terrà il 24 febbraio presso il Dolby Theatre dell’Hollywood & Highland Centre.



Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.