Aria di cambiamento in casa Academy. Si, perché gli Oscar 2018, i 90° Academy Awards, vedranno cambiare le regole che riguardano la selezione dei film nella categoria Miglior Film Straniero.

La decisione è stata presa dal nuovo presidente dell'Academy John Bailey atta a favorire i film cosiddetti "minori", ovvero quelli che non sono prodotti da major o da grandi studios e che quindi potrebbero avere meno chances di accedere alla cinquina finale, pur essendo ugualmente - se non maggiormente - meritevoli.

Fino all'edizione di quest'anno, la prima fase di votazioni prevedeva che una serie di comitati divisi per colore e i rispettivi membri dovessero aver visto almeno l'80% dei film assegnati al rispettivo comitato, ma potessero vedere e votare anche film assegnati ad altri comitati.

Ora, invece, questi comitati non saranno più presenti. Ogni film, infatti, verrà assegnato a ogni membro partecipante alla prima fase di votazione facendo così in modo che ogni film abbia la giusta visibilità.

Poi, il Foreign Language Committee avrà il compito di selezionare ulteriori tre film - meno noti rispetto ai primi - che saranno aggiunti ai sei che sono stati selezionati nella prima fase.

Nella seconda fase, i nove film selezionati saranno mostrati a 30 membri dell'Academy a New York, Londra e Los Angeles (cioè dieci film per ogni città). I membri, dunque, voteranno ogni film e i cinque più votati entreranno nella cinquina finale in corsa per l'Oscar.

Tutto chiaro, no?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.