Si è conclusa la quarta edizione dell’On The Road Film Festival di Roma, dopo una settimana di grandi proiezioni in anteprima, che hanno raccolto il meglio del cinema indipendente internazionale.

E’ stato un grande successo di pubblico con la sala del Cinema Detour di Roma sempre gremita, successo che è culminato con la cerimonia di premiazione che ha visto trionfare ANOTHER WORLD. THOSE WHO COME BY SEA di Manuela Morgaine perché “è un viaggio nella mente alla ricerca di fantasmi perduti negli oceani. Un potente gioco di resurrezione di corpi in dissolvenze. Un film astratto e materico fatto di immagini-carezza e immagini-cristallo che riflettono il cinema e la vita”. 

L’altro film vincitore, ex-aequo, è stato COVERED WITH THE BLOOD OF JESUS di Tommaso Cotronei “per la forza, l’ostinazione e la dolcezza. Per la capacità di esprimere con l’atto del filmare l’altro una prossimità non solo estetica, ma innanzitutto politica; per il coraggio di rischiare la vita, in senso letterale, pur di arrivare a dare una pienezza di senso alle parole dei protagonisti”. I due film hanno vinto il Premio Miglior Film On the Road Film Festival 2016 dalla Giuria presieduta dalla giornalista e scrittrice Mariuccia Ciotta.

Una Menzione Speciale è stata attribuita dalla Giuria a TIDES di Alessandro Negrini. Il Premio del Pubblico è andato, invece, a GOODBYE DARLING, I’M OFF TO FIGHT di Simone Mariani, e il Detour Special Award a SHOULDER THE LION di Erinnisse Heuer e Patryk Rebisz.

Quanto ai corti della sezione SHORT>CUTS, la Giuria capitanata da Chiara Rapaccini ha assegnato ex-aequo il premio Miglior Cortometraggio On the Road Film Festival 2016 a RED LIGHT di Toma Waszarow e a FAN di Ali Delkari. Due le Menzioni speciali, per l’animazione a MADE IN SPAIN di Coke Riobòo, per la fotografia a DIRTY SOUTH di Olivier Strauss. Premio del Pubblico a ROMA-ATHENS… di Thomas Kunstler, che si è aggiudicato anche il Detour Shortcuts Award. Premio nuovo di zecca quello attribuito dall’Accademia di Cinema e Televisione Griffith di Roma: Griffith Award a AUSTERITÀ di Filippo Biagianti. Infine, una Menzione speciale è stata assegnata da TERMINI TV a RED LIGHT.