Film Independent Spirit Awards
Independent Spirit Awards News Oscar

Nomadland conquista i Film Independent Spirit Awards 2021

Nomadland è tra i trionfatori ai Film Independent Spirit Awards 2021, conquistando i premi come miglior lungometraggio, miglior regista e miglior montaggio per Chloè Zhao, miglior fotografia per Joshua James Richards.

Una prova generale per la cerimonia degli Oscar che si terrà il prossimo 25 aprile, i Film Independent Spirit Awards sono i riconoscimenti destinati al cinema indipendente USA e, solitamente consegnati il giorno prima della cerimonia degli Academy Award.

La cerimonia virtuale dei Film Independent Spirit Awards, condotta dall’attrice del Saturday Night Live Melissa Villaseñor, è stata caratterizzata dagli interventi di Adam Sandler, Renee Zellweger, Daveed Diggs, Julia Garner, Kathyr Hahn, Annie Murphy e Lulu Wang.

Tutti i film candidati ai Film Independent Spirit Awards 2021 avevano un budget inferiore a 22,5 milioni di dollari.

Nomadland si conferma il grande favorito – già vincitore ai Golden Globe – per conquistare la statuetta come miglior film agli Oscar, collezionando 4 riconoscimenti ai Film Independent Spirit Awards. Ottima accoglienza anche per Sound of Metal che conquista due riconoscimenti per i suoi interpreti maschili (Riz Ahmed e Paul Raci); mentre il premio come miglior interprete femminile è andato all’attrice britannica Carey Mulligan che ha dedicato la vittoria all’attrice Helen McCrory, scomparsa pochi giorni fa.

Di seguito, tutti i vincitori dei Film Independent Spirit Awards 2021:

MIglior film: Nomadland
Miglior opera prima: Sound of Metal
Premio John Cassavetes: Residue
Miglior regista: Chloé Zhao (Nomadland)
Miglior sceneggiatura: Emerald Fennell (Una donna promettente)
Miglior sceneggiatura esordiente: Andy Siara (Palm Springs)
Miglior fotografia: Joshua James Richards (Nomadland)
Miglior montaggio: Chloé Zhao (Nomadland)
Miglior attrice protagonista: Carey Mulligan (Una donna promettente)
Miglior attore protagonista: Riz Ahmed (Sound of Metal)
Miglior attrice non protagonista: Yuh-Jung Youn (Minari)
Miglior attore non protagonista: Paul Raci (Sound of Metal)
Premio Robert Altman: Quella notte a Miami; regista: Regina King; Casting director: KImberly R.Hardin; Cast: Kingsley Ben-Adir, Eli Goree, Aldis Hodge, Leslie Odom jr
Miglior documentario: Crip Camp: disabilità rivoluzionarie
Miglior film internazionale: Quo Vadis, Aida?
Miglior produttore: Gerry Kim
Premio Someone to Watch: Ekwa Msangi (Farewell Amor)
Premio Truer than Fiction: Elegance Bratton (Pier Kids)

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.