warner bros discovery fusione
News

Nasce Warner Bros. Discovery, ecco i dettagli ed il nuovo logo


Nella giornata di ieri è stata formalizzata la nascita di Warner Bros. Discovery, la nuova società nata dalla fusione dei colossi WarnerMedia e Discovery.

Al centro mediatico da mesi, la nascita del nuovo colosso dell’intrattenimento ha raggiunto solo ieri il suo apice: AT&T e Discovery Inc. ha concluso, di fatto, l’affare per una cifra stimata di 43 miliardi di dollari, e già da domani Warner Bros. Discovery sarà quotato in borsa attraverso il titolo WBD. Da oggi è, inoltre, attivo il sito ufficiale, che potete trovare a questo indirizzo. Il CEO del nuovo asset sarà, come anticipato nelle settimane scorse, David Zaslav.

La fusione unirà gli studi cinematografici della Warner Bros. (che includono anche gli asset New Line Cinema e DC Films), canali televisivi come CNN, Turner, Discovery ed Eurospost, ma anche servizi streaming come Discovery+ e HBO Max. Di seguito è stato diffuso anche il logo ufficiale del nuovo asset:

warner bros discovery logo

Ecco le prime parole di Zaslav da CEO di Warner Bros. Discovery:

“L’annuncio di oggi segna un punto di svolta entusiasmante non solo per Warner Bros Discovery ma anche per i nostri azionisti, i nostri distributori, i nostri inserzionisti, i nostri partner creativi e, soprattutto, i consumatori di tutto il mondo. Unendo tutti i nostri asset e il nostro modello di business diversificato, Warner Bros Discovery offre il portfolio più differenziato e completo tra film, televisione e streaming. Siamo convinti di poter offrire una maggiore scelta ai consumatori in tutto il mondo, nutrendo la creatività e creando valore per i nostri azionisti. Non vedo l’ora che entrambi i team uniscano le forze per rendere Warner Bros. Discovery il miglior posto per raccontare storie d’impatto.”

Nata solo nel 2018 dopo l’acquisizione di Time Warner, l’asset WarnerMedia ha vissuto momenti difficili, dovuti in parte all’avvento dell’era pandemica, ma anche a decisioni per così dire “singolari”. L’unione con Discovery, e quindi la nascita di una nuova entità societaria potrebbe, pertanto, portare una nuova ventata positiva atta a competere ad armi pari con Disney, ad oggi il modello di riferimento nel mondo dell’intrattenimento.


Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.