Un team della NASA ha recentemente fatto un piccolo esperimento - un giochino se così possiamo definirlo - trasformando in note una foto, ripresa dal telescopio spaziale Hubble, di un gran numero di galassie, riportando in un video l'affascinante sequenza musicale.

Ascoltando questa musica onirica e magica abbiamo però avuto un forte senso di "déjà écouté", una melodia che ci ha riportato alla mente qualcosa che avevamo già sentito molto tempo fa.

Effettivamente è così, stiamo parlando di un brano della colonna sonora di Forbidden Planet, intitolato A Shangri - La In The Desert - Garden With A Cuddly Tiger.

Forbidden Planet (Il Pianeta Proibito) è un film del 1956 che sicuramente rivoluzionò la fantascienza di quegli anni (qui la nostra recensione). Venne fatto infatti un grandissimo balzo in avanti sia nelle ambientazioni che negli effetti speciali, oltre che in una trama certamente più articolata e ben costruita.

Notevoli, inoltre, furono le intuizioni che possiamo riscontrare in questa pellicola ambientata in un lontano futuro, dove non esistono più nazioni distinte politicamente e la Terra è governata da un'unica federazione.

Lo stesso Gene Roddenberry, per la creazione dell'universo Star Trek, ammise di essersi pesantemente ispirato a Forbidden Planet. E' infatti in questo film che per la prima volta vediamo i comunicatori, i phaser, oltre ad uno smaterializzatore, il cui effetto richiama il teletrasporto di trekkiana memoria.

Ma certamente strepitosa ed estremamente futuristica è la colonna sonora del film, una delle prime dimostrazioni di musica elettronica sperimentale, una preziosa testimonianza del genio dei due grandi autori Louis e Bebe Barron, ed il "giochino" della NASA, nel trasformare in suono le immagini provenienti dallo spazio profondo, ne è la dimostrazione.

A voi l'ascolto di questi due brani.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.