Domenica scorsa si è conclusa l’edizione 2019 dell’atteso Comicon di Napoli, evento principe nel centro sud-Italia dedicato a fumetti, videogames e cinema.

Così come successo durante la scorsa edizione, il Comicon ha impressionato anche quest’anno per presenze e numero di ospiti – alla fine sono stati circa 300 da ogni settore rappresentato dalla fiera napoletana – monopolizzando l’attenzione dei media italiani per ben quattro giorni.

Secondo le stime del Comicon, le presenze in questa XXI edizione sono state complessivamente circa 160 mila, firmando il secondo record di presenze consecutivo (lo scorso anno sono state 150 mila). Ma il Comicon ha offerto anche un livello di intrattenimento senza precedenti, con circa 500 eventi divisi tra i settori fumetto, videogames, cinema, serie tv, giochi di ruolo e performance live, fruttando ogni centimetro degli oltre 85 mila mq offerti dalla Mostra d’Oltremare.

Ospiti, eventi, stand, spazi all’aperto, ma anche 26 mostre, e ben 20 proiezioni cinematografiche, alcune di queste in anteprima nazionale, come per esempio quella relativa a Pet Sematary, l’horror tratto dai romanzi di Stephen King.

Il Comicon, come da routine affermata, ha premiato il miglior fumetto che, in questa edizione è stato Super Relax di Dr. Pira (Coconino Press).

In queste ore sono state inoltre annunciate le date della prossima edizione: l’apertura della fiera è attesa per il 30 aprile, mentre la chiusura il 3 maggio.


I Nostri Approfondimenti


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.