Morto Alan Parker, regista di Fuga di mezzanotte e Saranno famosi

Se n’è andato oggi dopo una lunga malattia Alan Parker, regista di film di culto come Fuga di mezzanotte, Saranno famosi e The Commitments.

Nato a Islington (Londra) nel 1944, Parker si approcciò al mondo del cinema realizzando spot e filmati commerciali per alcune agenzie.

L’esordio nel lungometraggio avvenne nel 1976 con Piccoli gangsters, musical avente nel cast una giovanissima Jodie Foster.

La notorietà internazionale arrivò però nel 1978 con Fuga di mezzanotte, film tratto da una storia vera scritto da Oliver Stone che si aggiudicò l’Oscar. Un’altra statuetta se l’aggiudicò Giorgio Moroder per la colonna sonora.

Nel 1980 Parker realizzò il fortunato Saranno famosi che generò una serie televisiva, un musical e – purtroppo – un bolso e inutile remake.

Da ricordare anche la trasposizione cinematografica dell’album The Wall dei Pink Floyd che, grazie anche alle animazioni di Gerald Scarfe, colpì l’immaginario di molti, e The Commitments (1991), storia di un gruppo soul di Dublino.

Così come Fuga di mezzanotte, anche Angel Heart – Ascensore per l’inferno fece discutere soprattutto per la bollente scena di sesso tra Mickey Rourke e Lisa Bonet, all’epoca facente parte del cast della serie I Robinson.

In tutta la sua carriera, Parker si aggiudicò nel 1985 un Grand Prix della giuria a Cannes per la regia di Birdy – Le ali della libertà, collezionando inoltre due nomination all’Oscar per Fuga di mezzanotte e per Mississippi Burning – Le radici dell’odio e un BAFTA per la miglior regia per The Commitments.

Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: