Mortal Kombat assenza johnny cage
Videogame al Cinema Film

Mortal Kombat: la verità o quasi sull’assenza di Johnny Cage nel film


Dal lancio in rete del primo trailer del reboot cinematografico, i fan dell’universo Mortal Kombat hanno iniziato a creare folli teorie sull’assenza nel film di Johnny Cage, tra i personaggi più amati in assoluto.

Dalla strana presenza in Mortal Kombat di un personaggio inedito come Cole Young (Lewis Tan) alla possibile sorpresa di un Johnny Cage nel film sotto mentite spoglie, le teorie dei fan continuano da settimane a regalare sorrisi e dubbi. Ma quanto di vero si trova nelle folli teorie dei fan di Mortal Kombat? Beh, probabilmente una risposta certa arriverà col lancio del film, ma nel frattempo sono le parole del produttore Todd Garner a sedare le chiacchere sul web, e regalare un po’ di chiarezza sulla faccenda.

Parlando con ScreenRant, il produttore ha cercato di dare una risposta alle tante teorie dei fan, e lo ha fatto confermando, una volta e per tutte, l’assenza di Johnny Cage nel film:

“Johnny Cage è il toro da prendere per le corna, c’erano una serie di motivi per cui la sua presenza fosse problematica in questo film. Uno, è una personalità bella grossa, no? Ha bisogno del suo spazio. È difficile buttarlo in un film, come ho detto, con Kano. Rimuoverlo è stata una scelta scontata non solo per questo film, ma per il sequel. Visto che vogliamo fare un seguito, adesso abbiamo un altro personaggio non ancora sfruttato come Johnny Cage.

Secondo, quando pensi a Mortal Kombat e all’atmosfera generale, pensi a un carattere asiatico. Sin dall’inizio non ero a mio agio all’idea di un protagonista bianco nel film, sarebbe stato troppo da Hollywood, cosa ancora più bizzarra visto che è un attore.

Ero anche un po’ di parte visto che ero intenzionato a fare qualcosa di diverso, diversificato e sincero. Sarebbe stato un tradimento se tutto a un tratto avessimo avuto un Ryan Reynolds – o altri – come protagonista. Ha molto più senso presentarlo in modo esplosivo e colossale nel secondo film.”

Insomma, leggendo le parole del produttore Todd Garner si ha la sensazione che la presenza di Johnny Cage sia da considerare fondamentale si, ma per i prossimi capitoli della saga (semmai la Warner Bros ne vorrà realizzare altri), e che i personaggi inseriti in questo primo film debbano in fin dei conti “cavarsela da soli” anche senza il fascinoso combattente.

MORTAL KOMBAT

PRODUZIONE: La sceneggiatura del nuovo Mortal Kombat è stata firmata da Greg Russo, con Simon McQuoid in cabina di regia. James Wan ha prodotto con la sua Atomic Monster, con lui anche Michael Clear e Todd Garner. CAST: Joe Taslim (Sub-Zero), Ludi Lin (Liu Kang), Mehcad Brooks (Jax), Tadanobu Asano (Raiden), Sisi Stringer (Mileena), Jessica McNamee (Sonia), Josh Lawson (Kano), Lewis Tan (Cole Young), Hiroyuki Sanada (Scorpion), Chin Han (Shang Tsung), e Max Huang (Kung Lao).

TRAMA: In “Mortal Kombat”, il campione di MMA Cole Young, abituato a farsi picchiare per soldi, è ignaro della sua eredità—e anche del perché l’Imperatore dell’Outworld Shang Tsung abbia mandato il suo guerriero migliore, Sub-Zero, e altri Cryomancer ultraterreni, per dargli la caccia. Preoccupato per la sicurezza della sua famiglia, Cole parte alla ricerca di Sonya Blade responsabile della Jax, Maggiore delle Forze Speciali che porta anche lei sulla pelle lo stesso marchio del drago con cui Cole è nato. Molto presto, si ritrova nel tempio di Lord Raiden, Antico Dio e Protettore di Earthrealm, che assicura riparo a tutti coloro che portano un marchio come il suo. Qui, Cole si allena con guerrieri esperti come Liu Kang, Kung Lao e l’implacabile mercenario Kano, preparandosi a combattere con i più grandi campioni della Terra, contro i nemici dell’Outworld, in una battaglia in cui è in gioco il destino dell’universo. Riuscirà Cole ad essere abbastanza motivato da scatenare il suo arcana—l’immenso potere custodito nella sua anima—in tempo non solo per salvare la sua famiglia, ma anche per sconfiggere Outworld una volta per tutte?

In contemporanea al cinema e su HBO Max dal 16 aprile 2021.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *