Come si è detto più volte nelle ultime settimane, lo scandalo Weinstein non ha fatto tremare solo Hollywood, ma l'intero mondo del cinema e dello spettacolo. Così, anche in Italia le cose non vanno molto diversamente dagli Stati Uniti: Miriana Trevisan ha infatti accusato il regista Giuseppe Tornatore di averla molestata. Il regista ha prontamente negato ogni accusa.

In un'intervista, la Trevisan ha affermato che circa vent'anni fa il regista l'avrebbe molestata nel suo ufficio quando cercò di ottenere una parte in La leggenda del pianista sull'Oceano:

"Successe venti anni fa negli uffici del premio Oscar. Speravo in una parte ne La leggenda del pianista sull’Oceano. Uscii da quella stanza piangendo e sentendomi uno straccio. [...] Mi spinse contro un muro e cominciò a toccarmi".

La risposta del regista non si è fatta attendere:

"Sono lusingato che una giovane donna si ricordi di me dopo tanti anni. Io rammento soltanto un incontro cordiale, pertanto respingo le insinuazioni mosse nei miei confronti. E mi riservo di agire nelle competenti sedi a tutela della mia onorabilità".

Un copione letto più volte in queste ultime settimane ma, al solito, la conclusione è sempre la stessa: chi dei due dice la verità?