Archivi categoria: News

Universal Comics: uno sguardo a Gotico Italiano – Lo squarcio nel cielo

Quest’oggi mettiamo per qualche minuto da parte il mondo del cinema per addentrarci nell’universo del fumetto e della letteratura. Abbiamo scelto, infatti, di parlarvi di un progetto editoriale davvero interessante targato Edizioni Horti di Giano, si tratta di “Gotico Italiano”.

È appena uscito, di fatti, il terzo volume della suddetta serie. “Gotico Italiano – Lo squarcio nel cielo” è un albo di circa novanta pagine che contiene due racconti: uno sotto forma di graphic novel e un altro in forma letteraria “tradizionale”. Le storie, i cui testi sono realizzati dal nostro Marco Marra e da Simone Colaiacomo e i cui disegni sono opera di Kalico, sono ambientate in un Gargano ricco di folklore e mistero, di personaggi grotteschi e curiosi eventi atmosferici. Blogger troppo curiose, ispettori determinati, pescatori rozzi e soprattutto creature provenienti da oscuri anfratti del cosmo sono i protagonisti di queste vicende che mescolano elementi creepy e orrorifici ai topos della letteratura weird.

La casa editrice romana Horti di Giano (www.hortidigiano.com) ha messo in piedi un interessantissimo progetto con la saga di “Gotico Italiano” (di cui sono disponibili anche i primi due volumi: “Il vizio di uccidere” e “Adorazione”) che, non solo unisce il fumetto alla letteratura, ma che ci porta attraverso borghi e luoghi suggestivi del nostro bel paese. Ogni racconto, seppur ambientato in luoghi spesso immaginari, porta con sé evocative descrizioni di monasteri, viuzze, architetture e monumenti realmente esistenti e che fanno parte dell’immenso patrimonio culturale italiano.

Se avete voglia di avventurarvi in un mondo fitto di orrore e suggestione, vi suggeriamo di dare una possibilità a “Gotico Italiano”. Per acquistare il volume “Gotico Italiano – Lo squarcio nel cielo” basta collegarsi al seguente link.

Buona, terrorizzante, lettura.


Alex Kurtzman alla guida del franchise Star Trek sino al 2026

Alex Kurtzman ha concluso un accordo con CBS Studios che lo legherà alla guida del franchise televisivo di Star Trek sino al 2026.

L’accordo, del valore stimato in circa 150 milioni di dollari, tra Alex Kurtzman, la sua casa di produzione Secret Hideout e CBS Studios da allo studio i diritti esclusivi sui progetti dell’azienda per tutte le piattaforme, incluso un adattamento in serie del racconto di Stephen King “The New York Times at Bargain Rates“, ma soprattutto conferma il produttore al timone del longevo franchise televisivo di quel fantastico Universo originariamente creato da Gene Roddenberry.

Ricordiamo che Alex Kurtzman ha contribuito alla rinascita cinematografica di Star Trek, inoltre grazie a Star Trek: Discovery ha rilanciato, inizialmente in compagnia di Bryan Fuller, anche la saga televisiva.

Attualmente sono in produzione e in itinere diversi progetti Trek: il 13 agosto debutterà sul servizio streaming di Amazon Prime la seconda stagione della serie animata Lower Decks, inoltre siamo in attesa della quarta stagione di Discovery, della seconda stagione di Picard, senza voler dimenticare l’attesissimo debutto di Strange New Worlds e della serie animata per bambini Prodigy, oltre all’annuncio dell’inizio della produzione dello Spin Off Sezione 31.

Fonte: Deadline

Covid-19: niente cinema se non hai il Green Pass

Purtroppo la pandemia da Covid-19 non sembra arrestarsi e ultimamente, a causa della Variante Delta e di alcuni comportamenti non sempre attenti da parte della popolazione, sembra che il virus abbia rialzato la testa.

Ha iniziato la Francia e ieri, dopo numerose polemiche e dibattiti televisivi, anche il nostro Governo, nella persona del Primo Ministro Mario Draghi, ha annunciato le nuove regole in materia di contenimento del Covid-19, regole che saranno in vigore a partire dal prossimo 6 agosto.

Il Green Pass sarà quindi lo strumento necessario per poter accedere nei ristoranti, bar (eslcuso il servizio al bancone), teatri, cinema, palestre, piscine, parchi dei divertimenti, centri termali, centri sociali e ricreativi al chiuso, sale gioco/scommesse/bingo/casinò, concorsi pubblici. Altri provvedimenti saranno annunciati prossimamente, e potranno interessare ulteriori attività, non eslcuso il trasporto pubblico.

Mario Draghi è stato categorico nel ritenere queste regole assolutamente necessarie per evitare che una nuova ondata di contagi possa arrivare qui in Italia, come è già successo per molti altri Paesi. Il Decreto, ancora non pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, è stato annunciato con largo anticipo al fine di permettere agli esercenti dei locali pubblici e ai titolari delle attività interessate di organizzarsi in merito. In particolare per i cinema, e i locali adibiti a spettacoli in genere, questo Decreto non modifica le capienze già fissate, pertanto:

In zona bianca e in zona gialla, gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto, sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale, e l’accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19.

In zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 25 per cento al chiuso nel caso di eventi con un numero di spettatori superiore rispettivamente a 5.000 all’aperto e 2.500 al chiuso.

“In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 2.500 per gli spettacoli all’aperto e a 1.000 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Le attività devono svolgersi nel rispetto di linee guida adottate.

Il Green Pass può essere ottenuto già alla prima dose del vaccino, o con un tampone di esito negativo effettuato non oltre le 48 ore, o dimostrando di essere guarito dal Covid-19 non oltre i 6 mesi. Gli esercenti e i gestori delle attività interessate dovranno verificare, nel rispetto della privacy attraverso una applicazione ministeriale chiamata VerificaC19, il possesso del Green Pass effettuando la scansione del QR Code.

Fonte governativa

Dal 2022 i film Universal Pictures dopo il cinema saranno esclusiva Peacock

Universal Filmed Entertainment Group ha stretto un accordo di partnership con Peacock: i film dopo la sala saranno un’esclusiva del servizio digitale di proprietà NBCUniversal per quattro mesi.

L’accordo completo però sembra andare ben oltre l’esclusività da assegnare a Peacock. Il The Hollywood Reporter, infatti, spiega che l’obiettivo della Universal sarà quello di creare una sorta di licenza multipiattaforme della durata di 18 mesi a partire dal 2022. Nel dettaglio pare che i film Universal dopo l’uscita nelle sale saranno concessi in esclusiva a Peacock per 4 mesi, successivamente andranno per 10 mesi ad altri partner (ancora non resi noti), per poi passare ancora una volta per 4 mesi in esclusiva a Peacock.

Nell’accordo non figureranno soltanto i film targati Universal Pictures, ma anche quelli con etichette Focus Features, Illumination Entertainment e DWA. Infine, l’accordo prevederà la realizzazione di contenuti esclusivi da distribuire in esclusiva per Peacock. Ulteriori dettagli saranno rivelati in secondo tempo.

Tra i primi film Universal inclusi nell’accordo viene da pensare a Jurassic World: Dominion, Halloween Ends e un nuovo misterioso film diretto da Jordan Peele.


Pepcy and Kim: nuovo segmento del progetto “Tell It Like a Woman”

Iervolino and Lady Bacardi Entertainment annuncia che è stato definito un nuovo segmento del progetto “Tell It Like a Woman”, prodotto da ILBE,  dal titolo Pepcy and Kim.

Il nuovo cortometraggio è ispirato alla storia vera di Kim Carter, nota per aver fondato l’organizzazione no-profit americana “Time for Change Foundation”, che si propone di dare assistenza a individui e famiglie con un basso reddito e privi di diritti. Dopo aver vissuto in prima persona diverse difficoltà, tra cui l’incarcerazione, Kim Carter ha fatto propria la missione di aiutare donne e bambini, dando loro assistenza per passare dalla condizione di senzatetto all’autosufficienza.

Pepcy and Kim sarà scritto da Catherine Hardwicke e diretto da Taraji P. Henson (“Hidden Figures”, “What Men Want”, “Proud Mary”). Interpreti principali saranno il Premio Oscar Jennifer Hudson (“Dreamgirls”, “Sex and the City”) e Paueletta Washington (“Philadelphia”).

Andrea Iervolino, Presidente di ILBE, ha commentato “I talenti di Taraji, Jennifer e Pauletta sono straordinari e in piena mostra nel loro adattamento dell’incredibile storia di Kim Carter. Questo trio va ad arricchire il team di registi e di talenti che si sono riuniti per questo film unico nel suo genere, e la loro veracità nel presentarci un segmento “da non perdere” è semplicemente commovente. Non vediamo l’ora di mostrare questo film al mondo”.

Tell It Like a Woman, in precedenza denominato “Women Stories”, è frutto della collaborazione con We Do It Together, production company non-profit che ha come obiettivo la parità di genere. I produttori del film sono Chiara Tilesi, Andrea Iervolino, Monika Bacardi, Lucas Akoskin e Kayo Washio (WOWOW), in qualità di associate producer, mentre Jennifer Ryan e Carol Polakoff saranno gli executive producer.

Il film è composto da 7 segmenti di 15 minuti ciascuno, uniti in un lungometraggio targato Iervolino and Lady Bacardi Entertainment, a cui fanno capo i diritti di distribuzione per l’Italia. I diritti di distribuzione per l’estero sono stati acquisiti da Hadid Design and Entertainment Group LLC 

La pellicola si declina interamente in chiave femminile: le singole parti che la compongono sono dirette da registe donne provenienti da diverse parti del mondo, e girate, oltre che in Giappone, in Italia, India e USA. I generi spaziano dal dramma alla commedia, passando per il docudramma e l’animazione. Le interpreti, tutte donne, sono attrici di fama internazionale, tra cui la vincitrice del David di Donatello Margherita Buy, il Premio Oscar Marcia Gay Harden, la candidata al Golden Globe Eva Longoria, Cara Delevingne, Leonor Varela e Jacqueline Fernandez.

I segmenti che compongono la pellicola sono:
“Unspoken” diretto da Maria Sole Tognazzi e interpretato da Margherita Buy;
“Lagonegro” diretto da Lucia Puenzo e interpretato da Eva Longoria
“Elbows deep” diretto da Catherine Hardwicke e interpretato da Cara Delevingne, dal Premio Oscar Marcia Gay Harden e Jasmine Luv
“Sharing a ride” diretto da Leena Yadav e interpretato da Jacqueline Fernandez e Anjali Lama
“A Week Of My Life” diretto da Mipo O e interpretato da Anne Watanabe
Pepcy & Kim” diretto da Taraji P. Henson e interpretato dal Premio Oscar Jennifer Hudson e Pauletta Washington
“Aria” (animazione) diretto da Lucia Bigheroni e Silvia Carobbio.

Peter Rabbit 2: Nicola Savino é la voce del simpatico coniglio

Peter Rabbit 2: Un birbante in fuga, il secondo film live-action ispirato ai racconti di successo della scrittrice Beatrix Potter, al cinema dal 1 luglio prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia in 320 copie. A dirigere il film è ancora una volta Will Gluck, anche sceneggiatore e produttore della pellicola, tra i protagonisti tornano Domhnall Gleeson e Rose Byrne.

A doppiare il personaggio di Peter nella versione italiana del film è nuovamente Nicola Savino.
“È stato molto divertente tornare a lavorare al film. Mi rivedo molto in Peter, anche se combina qualche guaio è un coniglio buono d’animo… siamo nati l’uno per l’altro” racconta il conduttore televisivo e speaker radiofonico.

“Amo questi personaggi – racconta il regista, sceneggiatore e produttore Will GluckPeter commette molti errori ma riesce sempre a cavarsela, questo lo rende un personaggio divertente da guardare. È sempre uno spasso vedere qualcuno che continua per la sua strada senza curarsi delle possibili ripercussioni. Il mondo di Peter Rabbit è ricco di storie divertenti da raccontare”.

In questo sequel Rose Byrne torna nel ruolo di Bea. L’attrice australiana racconta: “Non appena Will mi ha fatto leggere il concept di questo sequel ho capito che non potevo tirarmi indietro. Come nel primo film la storia era estremamente divertente e brillante”.
Ad affiancare Byrne è ancora una volta Domhnall Gleeson. “Non è stato solo lo script a spingermi a tornare nel ruolo di Thomas ma il fatto che ci fossero ancora una volta Will Gluck e Rose Byrne – racconta l’attore irlandese, che aggiunge – Girare il primo film con loro è stato fantastico e lo script di questo secondo capitolo era incredibilmente divertente”.

TRAMA
L’amabile canaglia è tornata. Bea, Thomas e i conigli sono ora una famiglia ma Peter, nonostante i suoi sforzi, non riesce a togliersi di dosso la sua reputazione di birbante. La vita fuori dal giardino lo aspetta e una fuga in città lo catapulterà in un mondo ricco di sorprese e avventure dove il suo carattere dispettoso verrà messo alla prova. Dovrà scegliere che tipo di coniglio vorrà diventare da grande.

Di seguito il trailer di Peter Rabbit 2: Un birbante in fuga, in uscita nelle sale italiane il 1 luglio distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia.

Il Simbolo Perduto: new entry nel cast della serie tratta da Dan Brown

Il cast di Il Simbolo Perduto, la serie basata sull’omonimo romanzo scritto da Dan Brown, continua ad arricchirsi di nuovi attori.

Deadline ha rivelato l’entrata di tre nuovi attori nel cast di Il Simbolo Perduto, si tratta di Raoul Bhaneja, Sammi Rotibi e Keenan Jolliff. Tutti e tre i ruoli saranno recurring, non saranno presenti in tutti gli episodi ma saranno interpreti ricorrenti in molti episodi.
Raoul Bhaneja sarà un bidello del Campidoglio, che pur sembrando innocuo nasconde in realtà piani tutti suoi; Sammi Rotibi sarà invece l’Agente Adamu, la cui lealtà alla CIA sarà messa alla prova; mentre Keenan Jolliff sarà Zachary Solomon, cresciuto in una famiglia ricca ma lasciato a marcire in una prigione turca dal padre miliardario, dopo che è rimasto coinvolto colto nel traffico di droga all’estero.

Protagonista de Il Simbolo Perduto é il professore di Harvard Robert Langdon, interpretato da Ashley Zukerman, il quale avrà il compito di risolvere misteri e rompicapi per salvare il suo mentore rapito e sventare un’inquietante cospirazione globale.

Raoul Bhaneja, Sammi Rotibi e Keenan Jolliff si aggiungono al cast di Il Simbolo Perduto che comprende: Valorie Curry, interprete di Katherine, una scienziata che studia la coscienza umana e il modo in cui questa ha un impatto sul mondo fisico; Eddie Izzard interprete di Peter, il direttore dello Smithsonian, una persona molto influente a Washington D.C.

La serie Il Simbolo Perduto, é stata scritta da Dan Dworkin e Jay Beattie, showrunner e produttori esecutivi insieme all’autore Dan Brown, a Ron Howard e Brian Grazer, Anna Culp e Samie Falvey.

Di seguito il trailer de Il Simbolo Perduto

Fine ciak per GIANNI SCHICCHI, film opera diretto da Damiano Michieletto con Giancarlo Giannini

Sono terminate le riprese in Toscana del film opera Gianni Schicchi, prodotto da Genoma Films di Paolo Rossi Pisu, da Albedo Production di Cinzia Salvioli con DO Consulting & Production di Daniele Orazi insieme a Bravo S.r.l. e Illumia S.p.a. in qualità di produttori associati. Il film si avvale inoltre della coproduzione della neonata Musa S.a.s. di Monica Bellucci.

Gianni Schicchi, tratto dall’omonima opera lirica di Giacomo Puccini su libretto di Giovacchino Forzano, e ispirata al Canto XXX dell’Inferno di Dante, è diretto da Damiano Michieletto, regista teatrale di successo internazionale al suo esordio dietro la macchina da presa.

I produttori artistici sono Cinzia Salvioli e Elisabetta Bruscolini, e la scenografia è firmata da Paolo Fantin, con i costumi di Nicoletta Ercole in collaborazione con Alessandra Carta.

Il cast di “Gianni Schicchi”, foto di Azzurra Primavera

Il film ha visto l’eccezionale lavoro di un cast di artisti che hanno recitato cantando in presa diretta; un progetto cinematografico ambizioso, arricchito della presenza di Giancarlo Giannini nel ruolo di Buoso Donati, e della collaborazione con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, diretta dal Maestro Stefano Montanari  con la partecipazione di Jonathan Santagada in qualità di assistente alla direzione musicale.

Le riprese di Gianni Schicchi si sono svolte nella splendida cornice toscana, in provincia di Siena, tra i comuni di Trequanda e Pienza e Montalcino; tra cast tecnico e artistico sono state coinvolte 237 maestranze in 15 location differenti per un totale di cinque settimane di lavorazione.

TRAMA
Gianni Schicchi, un furbo faccendiere toscano, riesce con un abile stratagemma ad intascare la cospicua eredità dell’anziano collezionista d’arte Buoso Donati, appena deceduto. Il folto stuolo di parenti avidi, accorsi per ottenere la loro parte, verrà cacciato di casa a bocca asciutta.

Babylon: Olivia Wilde, Spike Jonze e Tobey Maguire entrano nel cast del film di Damien Chazelle

Si arricchisce il cast di Babylon, il nuovo film scritto e diretto da Damien Chazelle, le cui riprese sono previste per l’estate.

Dopo l’arrivo annunciato di Samara Weaving e Max Minghella, secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter si aggiungono al cast di Babylon: Olivia Wilde, il regista Spike JonzePhoebe TonkinTobey Maguire.

Descritto come dramma originale ambientato nella Hollywood di una volta, Babylon è un “audace film d’autore con un budget sostanzioso“.

Nel cast di Babylon anche Brad Pitt, Margot Robbie, Jovan Adepo, Li Jun Li, Diego Calva, Max Minghella, Flea, Samara Weaving, Rory Scovel, Lukas Haas, Eric Roberts, P.J. Byrne e Damon Gupton.

Babylon dovrebbe essere distribuito in un numero limitato di sale americane il giorno di Natale del 2022 e in uscita regolare nei cinema dal 6 gennaio 2023.

Iervolino Entertainment: nuovo segmento giapponese per “TELL IT LIKE A WOMAN”

Iervolino Entertainment, società attiva nella produzione di contenuti cinematografici e televisivi per il mercato internazionale e quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, annuncia che il progetto Tell It Like a Woman (precedentemente denominato “Women Stories”), si arricchirà di un nuovo segmento di nazionalità giapponese dal titolo “A Week in My Life”.

Il cortometraggio sarà scritto e diretto dalla regista Mipo O e interpretato da Anne Watanabe (“Midsummer’s Equation”, “Platinum Data”), entrambe di origini giapponesi, e sarà prodotto da WOWOW, la principale emittente televisiva nipponica a pagamento, che ha anche acquisito i diritti di distribuzione per il Giappone.

Il progetto è frutto della collaborazione con We do it Together, production company non-profit che ha come obiettivo la parità di genere. I produttori del film sono Chiara Tilesi, Andrea Iervolino, Monika Bacardi, Lucas Akoskin e Kayo Washio (WOWOW), in qualità di associate producer.

Tell it Like a Woman (A film by women – about women – but for everyone)” è un film composto da segmenti di 15 minuti ciascuno. Tutti i segmenti si uniscono in un unico lungometraggio targato Iervolino Entertainment, a cui fanno capo i diritti di distribuzione.

La pellicola si declina interamente in chiave femminile: le singole parti che la compongono sono dirette da registe donne provenienti da diverse parti del mondo, e girate, oltre che in Giappone, in Italia, India e USA. I generi spaziano dal dramma alla commedia, passando per il docudramma e l’animazione. Le interpreti, tutte donne, sono attrici di fama internazionale, tra cui la vincitrice del David di Donatello Margherita Buy, il Premio Oscar Marcia Gay Harden, la candidata al Golden Globe Eva Longoria, Cara Delevingne, Leonor Varela e Jacqueline Fernandez.

Andrea Iervolino, Presidente e fondatore di Iervolino Entertainment, ha commentato “Le sfumature culturali di una storia ambientata in Giappone sono una gradita aggiunta a questo progetto innovativo. L’aggiunta di voci diverse a questo film rende il messaggio più forte e universale. Il nostro obiettivo è quello di fare una dichiarazione forte, che abbia un impatto globale, e Anne Watanabe, Mipo O e il team di WOWOW giocheranno in questo un ruolo fondamentale”.

I segmenti che comporranno la pellicola includono:
“Unspoken” (Italia) diretto da Maria Sole Tognazzi e interpretato da Margherita Buy;
“Lagonegro” (Italia) diretto da Lucia Puenzo e interpretato da Eva Longoria
“Elbows deep” (USA) diretto da Catherine Hardwicke e interpretato da Cara Delevingne, dal Premio Oscar Marcia Gay Harden e Jasmine Luv
“Sharing a ride” (India) diretto da Leena Yadav e interpretato da Jacqueline Fernandez e Anjali Lama
“A Week in My Life (Giappone) diretto da Mipo O e interpretato da Anne Watanabe

Vote for Santa, al via le riprese del film con Natasha Henstridge

Sono iniziate a Roma le riprese del film Vote for Santa, progetto internazionale prodotto da Santo Versace e Gianluca Curti per Minerva Pictures in collaborazione con Iervolino Entertainment, che proseguirà le avventure dei film di Natale precedentemente prodotti dalla società, mescolando sempre live action e animazione.

Tra i protagonisti Lance Henriksen e Natasha Henstridge nei panni di Santa Claus e Jenna, insieme a Leonardo Cecchi (Alex & Co).Si aggiungono al cast Natalie Shinnick, Nicolò Bramante, Jay Paul Bullard e Michael Fitzpatrick. La regia è di Francesco Cinquemani.

Vote for Santa: la storia

Quando sua sorella Ella si mette in testa di ammodernare la Fabbrica del Natale contro la volontà di Babbo Natale stesso, Mike, che lavora come assistente proprio del vecchio Santa Claus, dovrà decidere da che parte stare. Ad aiutarlo nella scelta e dunque nella sua maturazione come individuo arriveranno i personaggi animati del mondo di Arctic Friends che condurranno la storia in una direzione imprevista.

La caratteristica del film è il ritorno a quel genere filmico, divenuto cult negli anni ‘90, creato dall’interazione del mondo animato, con quello degli essere umani e la sperimentazione di un linguaggio di cinema per i bambini che alterni una parte di live action, che in questo caso si ispira alla pellicola natalizia Mamma ho perso l’aereo, a quella di vera a propria animazione, dove i protagonisti della storia diventano i personaggi animati della web series Arcitc Friends e Puffins, prodotta da Iervolino Entertainment e già distribuita in 90 paesi su Apple Tv e Amazon Prime.

Gianluca Curti ha commentato: “Siamo alla seconda produzione in collaborazione con IE, e siamo sicuri che sarà un successo…”

Andrea Iervolino ha commentato: “Il mercato dei film di Natale in America è una vera e propria Industry. Ci sono società che producono fino a 30 film a tema natalizio all’anno. Pertanto, per noi che seguiamo un business model in linea con le realtà di produzione hollywoodiane, siamo consapevoli che questo sia un genere da sfruttare sicuramente. Sono felice di aver portato in questi progetti anche un elemento innovativo, dato che il cinema indipendente hollywoodiano non ha ancora sperimentato, per i film natalizi, questo connubio tra live action e animazione che sono certo possa essere un genere molto apprezzato dalle famiglie e non solo.”

Premio Franco Solinas: i finalisti della 36ª edizione

Si è conclusa da poco la prima fase della 36ª edizione del Premio Solinas, nato a La Maddalena per ricordare Franco Solinas, scrittore e sceneggiatore sardo, e per valorizzare la figura dello sceneggiatore e sottolineare la forza delle idee e delle storie. 

Quest’anno sono giunte ai selezionatori, ben 405 storie, presentatesi secondo il regolamento del concorso in forma anonima, e tra queste la Giuria ha selezionato con dedizione e serietà 29 sceneggiature.

La Giuria del Premio Franco Solinas 2021 composta daIsabella Aguilar (sceneggiatrice), Pedro Armocida (critico cinematografico e direttore Pesaro Film Festival), Mariangela Barbanente (sceneggiatrice e regista), Teresa Cavina (curatrice di festival cinematografici), Salvatore De Mola (sceneggiatore), Graziano Diana (regista e sceneggiatore), Alessandro Fabbri (sceneggiatore), Valentina Gaddi (sceneggiatrice), Luca Giordano (sceneggiatore), Annamaria Granatello (Direttrice Premio Solinas), Filippo Gravino (sceneggiatore), Guido Iuculano (sceneggiatore), Marcello Izzo (sceneggiatore), Antonella Lattanzi (sceneggiatrice e scrittrice), Laura Luchetti (regista e sceneggiatrice), Ilaria Macchia (sceneggiatrice e scrittrice), Umberto Marino (regista e sceneggiatore), Davide Orsini (sceneggiatore), Cristiana Paternò (giornalista), Michele Pellegrini (sceneggiatore), Laura Pugno (scrittrice), Domenico Rafele (scrittore e sceneggiatore), Fabrizia Sacchi (attrice), Giacomo Scarpelli (scrittore e sceneggiatore), Roberto Scarpetti (regista e sceneggiatore), Gianni Tetti (scrittore e sceneggiatore), Massimo Torre (scrittore e sceneggiatore), Lorenzo Vignolo (regista e sceneggiatore), Stefano Voltaggio (sceneggiatore) ha selezionato 5 FINALISTI che concorrono all’assegnazione del Premio Franco Solinas Miglior Soggetto di 1.000 euro.

I 5 finalisti del Premio Franco Solinas 2021:

CELESTEtitolo originale Una stella nera di Fabio PISANO e Massimiliano PACIFICO;
GIOIAtitolo originale La gioia di Benedetta MORI, Giuliano SCARPINATO e Chiara TRIPALDI;
I FIGLI DELLA SCIMMIAtitolo originale Il mio erede di Tommaso LANDUCCI e Damiano FEMFERT;
LA LEGGE DEL LUPOtitolo originale Il lupo di Alberto SCOCCA, Luca RENDA e Mariachiara ILLICA MAGRINI;
NINAtitolo originale La santa contadina di Alessandro PADOVANI e Lorenzo BAGNATORI.

La manifestazione di premiazione si terrà a La Maddalena dal 22 al 26 settembre 2021.

I Finalisti parteciperanno al Laboratorio di Alta Formazione e business-oriented ed elaboreranno una scaletta. I Giurati saranno chiamati a valutare questo percorso e ad assegnare il Premio al Miglior Sviluppo di 1.000 euro. I Finalisti avranno 3 mesi per sviluppare la sceneggiatura. Le sceneggiature saranno valutate da una seconda Giuria che assegnerà, a proprio insindacabile giudizio, il Premio Franco Solinas Miglior Sceneggiatura di 6.000 euro e la Borsa di Studio Claudia Sbarigia – dedicata a premiare il talento nel raccontare i personaggi e l’universo femminile – di 1.000 euro.Il Premio Solinas è una struttura permanente che in 36 anni di attività ha favorito la realizzazione di 115 film, 11 corti, 4 web series, 4 piloti per serie TV ed è sostenuto da: MIC, Regione Lazio, Regione Sardegna e Fondazione Sardegna Film Commission, con il patrocinio del Comune di La Maddalena e delle Associazioni di Categoria: 100autori, Anac, Writers Guild Italia, Doc/It, Anica, Apa e Agici.