Matrix Resurrections - Recensione Commento
Recensioni

Matrix Resurrections: recensione del nuovo film con Keanu Reeves


Abbiamo assistito all’anteprima stampa di Matrix Resurrections, nuovo capitolo della saga diretto da Lana Wachowski, dal primo gennaio al cinema. Questa la recensione.

In questo nuovo capitolo della saga, Neo (Keanu Reeves) si trova nuovamente invischiato in Matrix. A guidarlo ancora Morpheus, qui interpretato da Yahya Abdul-Mateen II. La loro missione? un segreto che scoprirete solo al cinema. Nel cast anche Carrie-Anne Moss, Patrick Harris e Jessica Henwick.

REGIA E COMPARTO TECNICO

Il primo Matrix ha debuttato nelle sale di tutto il mondo nel 1999, portando una ventata di novità a cavallo del cambio di millennio. Il primo capitolo di questa tetralogia era geniale ed innovativo, tanto da guadagnarsi ben 4 premi Oscar e la conservazione nel National Film Registry in USA. Nonostante lo sforzo delle due registe, i successivi capitoli (Matrix Reloaded e Matrix Revolution) non sono riusciti a riproporre, neanche lontanamente, il fascino della pellicola originale, rovinando a più riprese una trilogia cinematografica che avrebbe potuto fare storia per quanto innovativa.

Per questo quarto capitolo, Lana Wachowski si pone al timone orfana della sorella Lilly, ma ugualmente decisa a fare in modo che il film non si ponesse come semplice operazione di marketing nostalgico. A tal proposito, dona al suo Matrix Resurrections una identità precisa, talvolta suggerendo con proposito una chiave di lettura narrativa poco lineare. In più occasioni attinge, forse troppo insistentemente, ad immagini provenienti dai tre capitoli precedenti, cosa che qualcuno potrà recepire come una sorta di mantra, ma che in realtà finisce per reiterare concetti già perfettamente chiariti in passato. Alcuni momenti di alleggerimento inoltre, come per esempio la scena post-credit, donano alla narrazione una certa leggerezza che finora è sempre mancata all’interno del franchise, e di certo la cosa non può che regalare qualche sorriso.

Dal punto di vista prettamente estetico, la Wachowski si dimostra brava nel produrre sano intrattenimento da sala, e lo fa mettendo a punto un prodotto ricco di effetti speciali, ma soprattutto, a differenza della trilogia originale che sfruttava slow motion talvolta esasperati, offre un dinamismo estremo che si percepisce nelle sue spettacolari sequenze d’azione. Matrix Resurrections brilla, tra le altre cose, anche per un utilizzo del CGI interessante e sapientemente amalgamato con gli attori, per la sua pregevola fotografia, e per una colonna sonora pregna di emotività, elementi questi che arricchiscono un comparto tecnico di assoluta qualità.

CAST

Per Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss non sembrano passati più di venti anni dall’apparizione dei loro personaggi in Matrix. I due attori, a loro agio nei panni di Neo e Trinity, si divertono e dominano lo schermo, dimostrando che il tempo talvolta non cambia certe chimiche sul set. Buona la performance di Yahya Abdul-Mateen II, il quale porta in Matrix Resurrections una versione alternativa di Morpheus, interessante e ben recitata. Non va, infine, dimenticata l’ottima prova di Neil Patrick Harris: il suo ambiguo ed intrigante analista si trova a fare da balia a Thomas Anderson, ma qual è il suo ruolo nella vicenda?

CONCLUSIONE

In definitiva Matrix Resurrections cerca di reinventare la saga Matrix a suo modo. Si prefissa l’obiettivo di essere autoironico ed in qualche modo tenta di omaggiare il mito di quel capolavoro Cyber-Punk che è stato il film del 1999. Sicuramente piacerà a chi non ha vissuto in prima persona quell’innovazione vista al cinema tanti anni fa, farà storcere il naso, però, a chi ha qualche anno in più sulle spalle. Il nostro consiglio è, comunque, quello di vedere con i vostri occhi questo nuovo e, si spera, ultimo capitolo del franchise.

Nonostante un risultato non del tutto convincente, Matrix Resurrections non può considerarsi un fallimento, ma un divertente ritorno al passato.

Matrix Resurrections sarà al cinema dal 1° gennaio 2022.


Matrix Resurrections
Matrix Resurrections: recensione del nuovo film con Keanu Reeves

Direttore: Lana Wachowski

Data di creazione: 2021-12-24 00:55

Editor's Rating:
3

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.