Maradona Sogno Benedetto Recensione Commento
Recensioni Novità da Amazon Prime Video

Maradona: Sogno Benedetto – Recensione della serie Prime Video


E’ appena stato distribuito su Prime Video l’ultimo dei dieci episodi di Maradona: Sogno Benedetto, la serie tv dedicata alla vita di Diego Armando Maradona, unanimemente considerato il più grande calciatore di tutti i tempi, precocemente scomparso un anno fa. La serie, prodotta da BTF Media e Latin We, è già stata rinnovata per una seconda stagione, in onda il prossimo anno e inerente gli ultimi anni di carriera de El Diez. Ecco la recensione sulla prima stagione.

LA TRAMA: cresciuto in una periferia povera di Buenos Aires, il giovane Diego Armando mostra da subito un talento cristallino e una personalità esuberante. In poco tempo, neanche ventenne, diventa idolo assoluto del suo Paese. Raggiunte il picco in Argentina, Diego si sposta in Europa, prima al Barcellona con alterni successi e poi a Napoli, in un club di seconda fascia che, grazie a lui, arriverà ai vertici del più difficile campionato al mondo, quello italiano. Ma fuori dal campo è un’altra storia: tra mille debolezze, perversioni e amori occasionali, el Diez di Lanus fatica a trovare il suo posto nel mondo.

LA SERIE: ad un anno dalla triste scomparsa di Diego Armando Maradona, era prevedibile che i prodotti su questa figura così iconica sarebbero arrivati a vagonate. Su tutti, il film di Paolo Sorrentino, “E’ stata la mano di Dio“, appena uscito nelle sale e tra poco disponibile anche su Netflix. A questa mossa, il colosso Amazon risponde con Maradona: Sogno Benedetto, una serie che ha l’ambizione di raccontare la carriera e soprattutto la vita del Pibe de Oro a 360 gradi e in maniera integrale, dall’infanzia fino agli ultimi giorni.

Un progetto ambizioso, ma molto positivo allo stesso tempo: i sessanta intensissimi anni di esistenza di Diego Armando Maradona meritavano assolutamente una narrazione completa, organica e coerente anche dal punto di vista cronologico. Ed è quindi assolutamente un bene che i produttori non abbiamo commesso lo stesso errore recentemente fatto dal film su Roberto Baggio, “Divin Codino” (qui la recensione), pellicola massacrata dai tagli e dalle ristrettezze di tempo e budget e quindi incapace di trasmettere a pieno l’uomo e il giocatore Baggio.

Sogno Benedetto, al contrario, racconta tutta la storia dall’inizio alla fine, riuscendo ad intercettare non solo gli appassionati e i tifosi, ma anche e soprattutto coloro che hanno solo vagamente sentito dire qualcosa sulla leggenda di Diego Armando Maradona. E’ un merito importantissimo, ottenuto grazie ad un mix quasi perfetto tra le vicende sportive, sicuramente affrontate ma mai appesantite e quello che è davvero il focus di questa serie: Diego Armando Maradona l’uomo.

Nessun prodotto televisivo o cinematografico è mai riuscito a far trasparire l’uomo Maradona come sono stati capaci gli sceneggiatori e gli attori di Sogno Benedetto. Dietro questa impresa c’è un lavoro di ricerca delle fonti, fatte di filmati, aneddoti dei protagonisti, racconti di strada, che è sensazionale e degno di un plauso enorme. Questa serie, in larga parte, trasmette un realismo straordinario, raramente visto in qualsiasi altro prodotto sportivo degli ultimi anni.

Il dietro le quinte dello spogliatoio della nazionale argentina ai mondiali dei Messico 1986, le tragicomiche situazioni familiari e parafamiliari che accompagnarono Maradona dall’infanzia fino alla morte, i mille intrecci tra la politica e la vita del Pibe de Oro: tutto sembra così incredibilmente realistico, appassionante, coinvolgente. Il merito, penserà qualcuno, va semplicemente al campione e alla sua vita incredibile, nel bene e nel male, talmente unica che raccontarla dovrebbe essere facile, un film naturale, un rigore a porta vuota.

Non è così, perché le controversie attorno al comportamento de El Diez sono mille e uscirne vivi dal punto di vista cinematografico senza grosse pecche, tagli o invenzioni, è una piccola impresa. Complimenti ai produttori e sceneggiatori, capaci di raccontare al mondo, chi era Diego Armando Maradona. Ci vediamo nel 2022 con la seconda e ultima stagione.


Maradona: Sogno Benedetto
Maradona: Sogno Benedetto - Recensione della serie Prime Video

Data di creazione: 2021-11-27 10:21

Valutazione dell'editor
4.5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.