marvel studios logo
Cinecomics Film Marvel Saghe

Lo sciopero degli sceneggiatori non avrà conseguenze sul Marvel Cinematic Universe


Hollywood sta tremando per lo sciopero indetto dalla Writers Guild of America, il sindacato che riunisce gli sceneggiatori, il prossimo 2 maggio in caso di mancato accordo con l’Alliance of Motion Picture and Television Producers. Ma se Hollywood trema, lo stesso non si può dire del Marvel Cinematic Universe che, a detta di Kevin Feige, non subirà conseguenze gravi in caso di sciopero degli sceneggiatori, almeno per quanto riguarda la Fase 3.

Il presidente dei Marvel Studios, durante la campagna di promozione di Guardiani della Galassia vol.2 ha rassicurato i fan preoccupati per le sorti dei prossimi film dell’universo cinematico come Ant-Man and the Wasp e – soprattutto – Avengers: Infinity War:

“Tutta l’industria cinematografica sarà colpita, ma noi lo sapevamo e ci siamo mossi in anticipo. Nessuno dei film in uscita nel 2018 avrà problemi, sono quasi tutti pronti a partire. Quelli successivi invece potrebbero essere rallentati, certamente.”

Se quindi i film sopracitati sono assicurati – aggiungendo anche Thor: Ragnarok, Spider-Man: Homecoming e Black Panther, nulla di certo si può dire a proposito dei futuri Captain Marvel, il sequel di Spider-Man e il terzo capitolo di Guardiani della Galassia. Per quanto riguarda questi film, dunque, il calendario della Marvel potrebbe subire qualche modifica, se non addirittura qualche ritardo.

Lascia un Commento...