Il mago di Oz, diretto nel 1939 da Victor Fleming, è un classico del cinema che ancora sorprende per lo sfarzo e per le innovazioni profuse in ogni sequenza. Ma oggi alcuni retroscena gettano un'ombra anche su un film intoccabile come questo; l'ex marito di Judy Garland, infatti, ha rivelato che l'attrice protagonista venne molestata sul set.

Sid Luft, l'ex marito dell'attrice, ha rivelato questa scottante notizia nella sua autobiografia intitolata "Judy and I: My Life with Judy Garland". Più dettagliatamente, l'uomo rivela che a molestarla sarebbero stati gli interpreti dei Mastichini:

"Rendevano la vita di Judy un incubo sul set toccandola sotto il vestito. Gli uomini avevano 40 anni o anche di più. Pensavano di poter evitare ogni problema a causa del fatto che erano nani".

In passato, il produttore del film Marvyn LeRoy aveva criticato i comportamenti di questi attori, affermando anche erano spesso ubriachi, mentre la Garland - che aveva 16 anni quando iniziarono le riprese del film - in un'intervista del 1967 aveva detto che uno di loro l'aveva invitata a cena dopo aver bevuto non poco.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.