Alcune stelle del panorama hollywoodiano utilizzano il loro status per appararire sulle riviste più patinate, altre invece scelgono di rischiara faccia e nome per cause umanitarie che spesso sfociano in proteste anche rischiose, è il caso di Shailene Woodley, arrestata oggi in North Dakota.

La stella della saga cinematografica Divergent quest’oggi è stata arrestata in compagnia di altre 26 persone mentre protestava pacificamente contro la costruzione di un oleodotto in North Dakota, più precisamente a Standing Rock, zona considerata riserva naturale indiana e utilizzata da sempre dalla popolazione Sioux per onorare i propri morti.

L’accusa formalizzata al momento dell’arresto di Shailene e company è quella di violazione di domicilio, il tutto perchè la Corte d’Appello federale degli Stati Uniti aveva già respinto la richiesta di fermare la costruzione del gasdotto, già sotto i riflettori da tempo.

La Shailene, da stella di Hollywood quale è, ha scelto di mettere la propria faccia in prima linea, filmando il momento dell’arresto via Facebook, dove aveva tra l’altro dichiarato in precedenza:

“Dobbiamo svegliarci e stare uniti, Non possiamo permettere che l’industria dei combustibili fossili continui a mettere i piedi in testa alla popolazione, in questo caso soprattutto a quella dei Nativi”

Il fermo è stato ovviamente momentaneo, visto che secondo fonti la Shailene sarebbe ora già libera, resta però il gesto di grande compassione di una persona che avrebbe tranquillamente godersi il proprio status da stella di Hollywood, magari mettendo tette e culo in vetrina su di una rivista patinata.

Brava Shailene!!

Ecco il momento dell’arresto