Adesso è realmente ufficiale. Disney e Sony hanno chiuso (almeno per il momento) i loro rapporti relativi al futuro cinematografico di Spider-Man.

A seguito della notizia che ha gettato nello sconforto i fan Marvel in tutto il mondo (qui i dettagli), la Sony ha prima tentato di stemperare i toni, riferendo che i colloqui con la Disney erano ancora in corso, per poi confermare definitivamente la fine del rapporto.

La crisi - se vogliamo definirla così - sembrerebbe essere nata a causa di Kevin Feige (CEO Marvel Studios), e dei suoi sempre più numerosi impegni produttivi con il Marvel Cinematic Universe. La Sony ha commentato la chiusura del rapporto con Disney, definendosi molto amareggiata e delusa per la decisione presa dagli oramai ex-colleghi produttivi.

Molte delle notizie di oggi su Spider-Man hanno rappresentato in maniera fuorviante le recenti discussioni sul coinvolgimento di Kevin Feige nel franchise. Siamo delusi, ma rispettiamo la decisione della Disney di non farlo proseguire nel suo lavoro di produttore principale del nostro prossimo film su Spider-Man.

Il riferimento è ovviamente molto chiaro, e rivolto ai crescenti impegni di Kevin Feige in virtù del rientro in casa Disney di personaggi quali gli X-Men, i Fantastici 4 ed i personaggi Marvel impegnati in precedenza con Netflix (Daredevil, Luke Cage, Jessica Jones e Iron Fist).

In un'altra nota, la Sony conferma la chiusura, ma si dice aperta in futuro a ipotetici cambiamenti nei piani della Disney sulla gestione dell'MCU. Questa seconda dichiarazione sembrebbe più di facciata, anche perchè sotto questa crisi potrebbe esserci un forte disaccordo sull'aspetto economico, a tal proposito va ricordato che la Sony ha avuto in precedenza il ruolo di produttore unico dei film da solista di Spider-Man, ma anche quello di distributore, con la Disney pronta solo a raccogliere i crediti di controllo creativo (con Marvel Studios) ed una percentuale (minima) sul primo giorno di distribuzione mondiale.

Il contratto tra Disney e Sony prevedeva 3 film da solista e 3 in compagni dei colleghi Avengers; al momento mancherebbe solo il terzo film da solista (gli altri già realizzati sono Captain America: Civil War, Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame, Spider-Man: Homecoming e Spider-Man: Far From Home), ma questo divorzio produttivo potrebbe spingere la Sony a realizzarlo al di fuori di un contratto oramai finito.

Tornando ai fan, i canali social delle due società nelle ultime ore sono stati presi d'assalto con messaggi di delusione per la fine di un'era, che in alcuni casi sono sfociati in disappunti molto più coloriti. Noi di Universal Movies siamo ovviamente solidali con i fan delusi.