Dopo aver sbancato il box office negli USA arriva nelle sale italiane “Deadpool” il mercenario chiaccherone portato sullo schermo da un emergente regista, Tim Miller.

Gli amanti del fumetto non rimarranno delusi dall’adattamento cinematografico dell’antieroe Deadpool, il lavoro svolto da Tim Miller é stato quello di un attento lettore che non ha voluto stravolgere il personaggio portando nella versione filmica alcuni punti di forza che lo rendono unico. Sboccato,violento, così logorroico da rompere la quarta parete rivolgendosi direttamente agli spettatori, queste le caratteristiche di un eroe dei fumetti Marvel per niente facile da interpretare ma Ryan Reynolds ci riesce senza risultare estremamente banale.

Dopo l’apparizione all’interno dello spin-off dedicato a Wolverine (Wolverine-le origini), Reynolds riveste i panni del mercenario irriverente diventando lui stesso bersaglio delle sue prese in giro.

deadpool recensioneWade Wilson (Ryan Reynolds) é un ex soldato mercenario che per sopravvivere fa qualsiasi lavoro, un giorno incontra Vanessa (Morena Baccarin) e la sua vita cambia ma, un cancro mira alla sua felicità. Un misterioso uomo gli offrirà la possibilità di guarire ma qualcosa, durante l’operazione rimane completamente sfigurato, diventa così Deadpool e la sua unica missione è ritrovare il medico che gli ha distrutto la vita. Ad aiutarlo nell’impresa e ad assicurarsi che non combini altri danni troviamo due babysitter particolari, mutanti appartenenti agli X-Men: Colosso (Stefan Kapic) e Testa Mutante Negasonica (Brianna Hildebrand).

La narrazione ritmata, il tono demenziale e poco raffinato, non deluderanno gli affezionati dell’antieroe ma anche chi lo conoscerà per la prima volta. Già i titoli di testa ci mostrano che non siamo davanti al solito film di super eroi, e ci indicano lo stile che attraverserà il film: i tradizionali nomi e cognomi sono sostituiti dai cliché dei credits tipici dei cinecomics (il regista diventa “un idiota pagato troppo”, gli sceneggiatori “i veri supereroi”).

Il nostro parere: 7

Un film comico che strizza l’occhio alla tipica narrazione degli eroi Marvel, con scene altamente ironiche e splatter senza dimenticare l’azione.

“Deadpool” esce nelle sale italiane disponibile per tutte le età (negli Stati Uniti é stata vietata la visione agli under 17) dal 18 febbraio, distribuito da 20th Century Fox Italia.

[socialpoll id=”2335871″ path=”/polls/2335871″ width=”500″]