Abbiamo visto per voi la seconda stagione di Santa Clarita Diet, la serie Netflix con protagonista Drew Barrymore nel ruolo della non-morta Sheila. Questa è la nostra recensione.

La prima stagione ha riscosso un meritato successo e si attendeva con trepidazione la nuova. Le aspettative non sono state deluse, e per alcuni aspetti possiamo dire che Santa Clarita Diet 2 supera per Humor, trama e situazioni la precedente.

Le vicende ruotano sempre intorno alla vita di Sheila - madre di famiglia e agente immobiliare - trasformata in modo misterioso in una Zombie assetata di sangue. La protagonista, supportata dal marito e collega Joel (Timothy Olyphant), dalla figlia Abby (Liv Hewson) e dal figlio dei vicini Eric (Skyler Gisondo) cerca in tutti i modi di trovare una cura al virus che l’ha ridotta alla condizione di non morta. Sheila subirà cambiamenti di carattere che la vedranno passare da mite e frigida mogliettina a persona a cui piace godersi ogni piacere della vita, fra questi piaceri c’è la disperata ricerca di carne umana fresca a cui la costringe la sua nuova condizione. Omicidi, squartamenti, vivisezioni saranno all’ordine del giorno, situazioni paradossali vissute saranno presentate agli spettatori ma sempre condite con un ottimo Humor nero. I protagonisti funzionano alla grande, anche i comprimari non sono da meno, tante le Guest Star anche in questa nuova stagione. Vedremo nuovamente Nathan Fillion e, fra gli altri, Gerald McRaney (famoso per Simon & Simon, Agli Ordini papà e House of Cards). I colpi di scena non mancheranno, sia dal punto di vista amoroso, sia a livello di narrazione. Scopriremo infatti il motivo per il quale Sheila si è trasformata in un “mostro assetato di sangue”.

Questa stagione, così come la prima, è composta da 10 episodi. Si riparte da dove eravamo rimasti. Suggeriamo, quindi, di vedere l’ultima parte dell’episodio finale del 2017 in modo di riprendere correttamente la visione.

Gli eventi saranno sempre raccontati con un ritmo serrato e non sarà facile per la famiglia Hammond riuscire a mantenere il controllo della situazione, Joel e Sheila elaboreranno spesso piani alla Wile E. Coyote e sarà Abby a trarli d’impaccio in più di una situazione.

Divertente e sopra le righe il tango presente nel 6° Episodio, consigliatissimo. Gli episodi sono brevi, trenta minuti circa. Per i più appassionati basterà un weekend per guardarli tutti.
Bello il finale di stagione, non scontato, emozionante, divertente e scorretto come Santa Clarita Diet richiede.

Speriamo che Netflix annunci al più presto il rinnovo per un’ulteriore stagione, prevista al momento per l’aprile 2019.