Con il successo di Deadpool e quello più contemporaneo di Logan - The Wolverine, il rating vietato ai minori sembra che in casa 20th Century Fox stia diventato sempre più un punto fermo, a dare conferma su quelli che potrebbero essere i piani futuri dello studios è stato il produttore Simon Kinberg.

Intervistato da Deadline, il produttore e sceneggiatore (forse anche regista del prossimo X-Men movie) Simon Kingberg ha rivelato quelle che dovranno essere le future strategie della Fox riguardo le proprietà Marvel, nel particolare si è soffermato su quelli che saranno i film realizzati con l'utilizzo del Rating R, ossia vietato ai minori.

"Stiamo lavorando sodo ai Nuovi Mutanti, a Gambit con Channing Tatum, a Deadpool 2 e al film della X-Force in cui Deadpool comparirà con Cable e altri personaggi. Deadpool 2 entrerà in produzione quest’anno. X-Force invece coinvolgerà sia Deadpool che Cable, che sono un po’ le forze segrete degli X-Men. Appartengono a un mondo più oscuro e non adatto ai minori. Nei fumetti ci sono altri X-Men che si uniscono alla X-Force, ma è un mondo diverso."

Oltre che dei singoli progetti, Kinberg ha anche fatto cenno ad una possibilità concreta di creare, finalmente, un unico universo narrativo condiviso, ma senza però forzare gli eventi:

"C’è un’architettura più grande che avvolge le storie che raccontiamo. Ne parlo continuamente con lo studio su come collegare questi film e renderli parte di una narrazione più ampia. Sarà divertente e emozionante scoprire come sposeremo i toni molto diversi degli spin-off di X-Men. Il nostro obiettivo comunque è sviluppare i film migliori possibile, non ci importa di far fare la comparsa a Colossus o a Deadpool. Questi film saranno collegati quando tutto ciò avrà un senso. Non puntiamo a trampolini di lancio per una storia più grande. Ogni film meriterà di essere visto per quello che è e in totale indipendenza."

Non resta che attendere nuovi aggiornamenti in merito....

Fonte: Badtaste