Tutti i giorni, per molte ore al giorno, noi di Universal Movies vediamo tantissimi film per consigliarvi al meglio nelle vostre scelte cinematografiche, ecco quindi un nuovo appuntamento con la rubrica La Bottega del Cineasta.

Speriamo che possa servirvi e che possa divertirvi.

  • Wild di Jean-Marc Vallée – Il film con la bravissima Reese Whiterspoon si distingue per il senso di espiazione che incombe. La protagonista non ama la natura, non vuole cercare un contatto con Madre Terra ma vuole perdonarsi una vita di eccessi e di errori causati da lei stessa. La catarsi viene raggiunta col dolore e con la difficoltà della passeggiata. Fantastica la protagonista, molto meno interessante il lavoro di una svogliata Laura Dern. Robusta la regia di Vallèe. Voto: 8
  • L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford di Andrew Dominik – Un film che non ha paura di prendersi tutto il tempo che gli serve e per dispiegare un concerto visivo che lascia senza parole. Bella l’interpretazione di Pitt, premiato a Venezia con la Coppa Volpi, superato in bravura da Casey Affleck. Stupenda la fotografia che immerge lo spettatore nel film. Ritmo lentissimo, in cui succede veramente poco, ma di gran classe. Voto: 7
  • Europe & Italy di Bruno Bozzetto – Il cortometraggio si vede spesso tra gli inutili link che girano per Facebook. Con una grafica ridotta veramente all’osso, Bozzetto ci mostra alcune differenze tra gli europei e gli italiani. Molto divertente e azzeccatissimo in alcune parti, forse avrebbe meritato maggiore lunghezza. In ogni caso Bozzetto si conferma un pioniere dell’animazione con idee sempre originali e innovative. Voto: 7
  • Tenebre di Dario Argento – Dopo la parentesi horror, Argento nel 1982 torna al thriller e ci torna a gamba tesa, con un lavoro ottimo sotto molti punti di vista. Atmosfere angoscianti, visivamente molto curato, con una certa ricercatezza nei movimenti di macchina e nella composizione dell’inquadratura. Da Oscar tutta la sequenza della ragazza che, per puro caso, si trova nello scantinato del serial killer. Un po’ improbabile il finale che non rovina uno dei migliori film nel nostro grande regista. Veramente bello! Voto: 7

 

Ecco due trailer per voi e il cortometraggio di Bruno Bozzetto: