Karl Urban parla dello Star Trek di Quentin Tarantino

karl urban star trek

Karl Urban ha avuto modo di parlare del progetto Trek di Quentin Tarantino durante l'evento denominato Trekonderoga, dimostrando di saperne abbastanza.

Questo è quanto ha riferito, a tal proposito, l'attore di origini neozelandesi che ha interpretato il Dott. Leonard McCoy negli ultimi tre film della saga Star Trek:

"Quentin Tarantino entrò negli uffici di J.J. (Abrams) proponendogli un'idea per un film di Star Trek. So un po' di cosa si tratta, ed è da folli. Quindi stanno scrivendo anche quello. Attualmente (Tarantino) sta girando un film con Brad Pitt e DiCaprio (Once Upon a Time in Hollywood), quindi ci vorrà un anno prima che finisca. Sarebbe davvero bello fare un film con lui, sarebbe un sogno che si avvera, è sicuramente un autore, che ti piacciano o meno i suoi film, è un gran cineasta."

Urban ha avuto modo anche di confermare che tutto il cast del Kelvin Universe sarà coinvolto in questo progetto:

"Sono personalmente contento che (Tarantino) non è solo un fan di Star Trek, ma che è anche interessato a lavorare con il nostro cast. Non è solo una nuova storia, è uno di quei cineasti che ha una visione unica e specifica. Utilizza totalmente la cinepresa per raccontare la storia. Penso che farebbe un grande film di Star Trek, davvero.

L'Attore ha anche rassicurato i fan su eventuali contenuti osceni di un film targato Tarantino:

"Non dovresti preoccuparti che sarà pieno di oscenità e cose del genere. Vuole un rating R per essere davvero più libero......... Se qualcuno viene risucchiato nello spazio, cosa che abbiamo visto tutti in precedenza, potremmo vederlo schizzare (sangue) prima ... Permette un po' di respiro.......  gli concede un margine di manovra per farlo.  Quello che ho sempre amato di ciò che ha fatto DeForest Kelley, il modo in cui trasmetteva l'orrore dello spazio, lo sguardo  di puro terrore nei suoi occhi mi ha colpito sin da  bambino.

Alla domanda sulle impressioni di un neozelandese sull'attuale situazione degli Stati Uniti, Karl Urban ha detto che vede il paese come "gli Stati disuniti", dimostrando con le sue parole di credere negli ideali di Star Trek:

"Una delle cose che ho davvero rispettato e apprezzato dello spirito di Gene Roddenberry, era questa visione di fiducia nel futuro, ed il fatto che tu avessi questo treno per le stelle con un equipaggio multiculturale che lavoravano uniti per sconfiggere il loro nemico comune o qualunque fossero i problemi. Per me era una visione dell'umanità che aveva superato i suoi istinti più basilari, superato la guerra e l'avidità ed il dilagante sfruttamento commerciale dell'ambiente.  Lo aveva superato unitamente allo spirito di esplorazione. Questo è quello che mi ha sempre affascinato di Star Trek........"

Fonte: TrekMovie

3 commenti su “Karl Urban parla dello Star Trek di Quentin Tarantino

    1. Se ti riferisci al virgolettato, non sempre è facile tradurre risposte abbozzate, frammentate, con frequenti sottintesi, senza stravolgerne il significato, cercando di scrivere in italiano corretto. Meglio mantenere la caratteristica del parlato anche nella nostra lingua, anche se non letteralmente corretto, così come è scritto in un inglese certamente non letterale.

    2. Ciao Flavio, mi spiace che la tua impressione sia stata questa. A prescindere da qualche refuso, corretto successivamente, il lavoro di traduzione di John è da considerare ben fatto, ricorda sempre che le traduzioni riportate fedelmente non sempre hanno la stessa tela grammaticale da una lingua all’altra. Ti invito a leggere altri articoli del nostro portale, così magari cambi opinione sulla qualità del nostro operato.

      Grazie

Lascia un Commento...