Nel mondo del cinema non c’è mai nulla di certo perché fino all’ultimo si possono cambiare le carte in tavola e iniziare un nuovo gioco. Solo ieri vi avevamo annunciato che l’attore Joseph Gordon-Levitt sarebbe stato regista e interprete della trasposizione cinematografica del fumetto Sandman di Neil Gaiman.

Ebbene, stamattina sempre il sito Movieweb ha riportato la notizia contraria, ovvero che l’attore non sarà più coinvolto nel progetto, nè in qualità di regista nè  in quella di attore. Il sito riporta l’annuncio che l’attore ha rilasciato sul proprio profilo Facebook, facendo riferimento alle solite divergenze creative tra l’attore-regista e la New Line Cinema, la casa produttrice del film.

A questo punto, la cabina di regia è rimasta vacante e siamo in attesa di ricevere news su chi prenderà il posto di Gordon-Levitt. Di sicuro, la produzione del film ritarderà di un bel po’ di tempo, perché la sceneggiatura potrebbe essere rimaneggiata più volte, perché Jack Thorne, che all’inizio aveva scritto la sceneggiatura, è stato rimpiazzato da Eric Heisserer ma non si sa se quest’ultimo apporterà modifiche sostanziali o lascerà (quasi) intatto lo script di Heisserer, peraltro già riadattato da David S. Goyer.

Se queste sono le condizioni in cui versa la pre-produzione del film, non osiamo immaginare la produzione vera e propria.