In memoria di Bones: DeForest Kelley a 100 anni dalla nascita

Nella giornata in cui si festeggia la Santa Pasqua vogliamo ricordare DeForest Kelley, indimenticato interprete del leggendario Dr. McCoy nell’universo Star Trek.

Jackson DeForest Kelley, nasce ad Atlanta il 20 gennaio del 1920. La sua carriera inizia come cantante, ma da subito cerca di affermarsi come attore.

Subito dopo la Seconda Guerra Mondiale ottiene un contratto con la Paramount con cui esordisce con ruoli in film a basso costo. Pochi anni dopo, si trova protagonista di un western che ha fatto epoca, Sfida all’OK Corral (1957), in cui interpreta Morgan Earp affiancando mostri sacri del cinem, quali Burt Lancaster e Kirk Douglas.

Successivamente crea, assieme a William Shatner e Leonard Nimoy, uno dei più affiatati cast mai prodotti da Cinema e TV. Suo il volto che, dal 1966 al 1991, ha dato vita al Dottor Leonard “Bones” McCoy. Personaggio elegante, ironico e benvoluto dal pubblico. Il suo ruolo, considerato secondario durante la prima stagione, prenderà sempre più spazio sia nella serie che nei successivi film. Divertentissimi i siparietti fra lui ed il Vulcaniano Spock.

Mai domito, con una grinta sorprendente per quanto era dato ad intendere, Il Dottor McCoy non si è mai tirato indietro, nemmeno nelle circostanze più disperate. Celebre il modo in cui si accovacciava sui caduti in battaglia decretandone la morte con la famosa frase “E’ morto Jim”, ormai diventata un iconico meme fra i fan.

La sua eleganza nell’interpretare il personaggio del medico di bordo è rimasta un punto di riferimento per gli altri attori che, nel corso degli anni e delle serie, si sono susseguiti in quel tipo di ruolo.

Fra i tanti episodi della serie classica ce n’è uno, Lo spettro di una pistola (Spectre of the Gun), che farà rivivere a DeForest Kelley la “sifda all’OK Corral“: stavolta però farà parte della squadra perdente.

Quando ha dismesso i panni di McCoy, nel 1991, ha ricevuto la stella sulla Walk of Fame di Hollywood.

L’attore è stato sposato con Carolyn Dowling dal 1945 per 54 anni, fino al giorno in cui ha deciso di partire per il suo ultimo viaggio. Le sue ceneri sono state disperse nell’Oceano Pacifico.



Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: