Mentre le riprese di Star Wars: Episode VIII proseguono senza sosta in quel di Dubrovnik (Croazia) arriva una tegola giudiziaria che prende di mira il regista Rian Johnson, e la causa sarebbe proprio dovuta al suo contratto con la Disney per Star Wars 8.

The Wrap afferma che Johnson è stato raggiunto in serata da una querela indirizzatagli dall’ex procuratore Brian Dreyfuss, il motivo riguarderebbe il mancato pagamento delle percentuali sui guadagni del regista…. ma entriamo più nel dettaglio!!

Secondo le parole di Dreyfuss pare che fu lui nel 2012 a contribuire al primo incontro tra Johnson e la produttrice Kathleen Kennedy per la regia di Star Wars 8, in quell’occasione però ci fu un rifiuto da parte del regista; successivamente il procuratore fu licenziato nel 2014 e solo un anno dopo Johnson accettò il lavoro nella saga Star Wars. Il procuratore tra l’altro avanza nella querela anche percentuali su altri film diretti dal regista, tra questi quelli di Looper.

La querela è stata depositata in serata da Brian Dreyfuss al Los Angeles County Superior Court, quindi non resta che attendere la risposta dello stesso Rian Johnson e dei piani alti della Disney, chiaramente parte in causa, almeno in parte.

Rimanete connessi per avere ulteriori aggiornamenti…

Fonte: The Wrap