Dopo il successo ottenuto dalla critica con Il ponte delle spie, per il quale Mark Rylance ha vinto l’Oscar come miglior attore non protagonista, il regista Steven Spielberg ha scelto quello che sarà il suo prossimo film.

Si tratta di The kidnapping of Edgardo Mortara, tratto dal romanzo di David Kertzer e adattato per il cinema da Tony Kushner. La storia, ambientata a Bologna nel 1858, è la seguente:

“Una sera nel giugno del 1858, a Bologna, qualcuno bussa alla porta del mercante ebreo Momolo Mortara. Due ufficiali dell’Inquisizione fanno irruzione e prendono il figlio di 6 anni di Mortara, Edgardo. Mentre il bambino viene strappato dalle braccia del padre, la madre sviene. Il motivo del rapimento è che il ragazzo è stato battezzato in segreto da una serva della famiglia. Secondo la legge papale, adesso è un cattolico che può essere sottratto ai genitori e portato in un monastero speciale per il completamento della conversione”.

A interpretare il ruolo di Papa Pio IX sarà proprio Rylance, alla sua terza collaborazione col regista di Cincinnati dopo il sopracitato Il ponte delle spie e Il Gigante Gentile. Le riprese del film dovrebbero iniziare nei primi mesi del 2017.