Un fiume in piena dalla forza inarrestabile: può essere definito così lo scandalo riguardante le accuse di molestie sessuali che negli ultimi mesi ha colpito Hollywood e l'intero mondo del cinema. Ma ora, dopo Harvey Weinstein, a esserne colpito è il presidente dell'Academy John Bailey.

Bailey, neo-eletto presidente dell'Academy of Motion Pictures Arts and Sciences ed ex direttore della fotografia, è infatti sotto indagine per tre capi d'accusa che lo vedono coinvolto. Nel caso dovessi dimettersi, a prendere il suo posto ad interim fino alle elezioni di luglio sarà la vice-presidente Lois Burwell.

L'Academy non ha esitato a rilasciare un comunicato, anche se piuttosto distaccato e, in qualche modo, cautelativo:

"L'Academy tratta ogni problema in modo confidenziale per proteggere tutte le parti interessate. Il Comitato analizza ogni lamentala contro i membri dell'Academy secondo le nostre norme di comportamento, e dopo aver analizzato resoconti comunica la sua decisione al Consiglio d'Amministrazione. Non commenteremo più la questione finché non ci sarà un'analisi chiara di tutta la situazione."

Gli Oscar sono stati assegnati da poco, ma ora che anche l'Academy è stata toccata nel profondo dal terremoto di accuse di molestie siamo sicuri che niente sarà più come prima. A cominciare dal premio cinematografico più ambìto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.