Ieri, a Torino, siamo stati ospiti della quarta edizione dell’ormai immancabile appuntamento con il tour delle locations in cui sono stati girati numerosi film di Dario Argento.

Abbiamo cominciato con una prima parte dedicata al bellissimo quartiere della Crocetta, dove abbiamo visto locations tratte da opere importanti quali Il gatto a nove code o La terza madre, concludendo il primo tratto di fronte alla GAM (Galleria di Arte Moderna).

Poi ci siamo spostati in collina dove abbiamo visto altre locations su cui ha svettato trionfante la famosa Villa Scott, rinomata e inquietante casa dove sono state girate alcune scene indimenticabili di Profondo Rosso.

Dopo la pausa pranzo ci siamo dedicati al centro cittadino e alle sue bellezze. A punteggiare il pomeriggio, ci sono stati gli incontri con alcuni attori visti in famosi film del nostro Argento.

La prima attrice incontrata è stata la bellissima Mirella D’angela, che ha interpretato l’indimenticabile Tilde in Tenebre. Bellissima, si è dimostrata anche molto disponibile per autografi e foto di rito.

Altra locations emozionante è stata quella del Teatro Carignano, storico teatro torinese dove è ambientata la prima scena di Profondo Rosso. Il pubblico è apparso particolarmente rapito dall’ambientazione suggestiva e si è divertito a girovagare e fotografare il bellissimo teatro.

Anche qui, un incontro importante con la bravissima Valeria Cavalli, madrina del Tour e interprete di Marta Colussi ne La terza madre, ma vista anche in numerose produzioni televisive o nel famoso Sole a catinelle di Checco Zalone.

All’interno del Teatro Carignano abbiamo incontrato anche Franco Vaccaro, presente in Profondo Rosso nel ruolo di Pietro Valgoi.

Abbandonato il teatro, abbiamo girato per il centro, visitando numerose altre locations, finchè, in piazza S. Carlo, non si è materializzato Mario Donatone, storico protagonista di Phenomena, nel ruolo di Morris Shapiro, ma attore a tutto tondo che ha attraversato la storia del cinema, cominciando nel 1951 con Bellissima di Visconti e terminando in Il ragazzo della Giudecca di Alfonso Bergamo, con un interludio negli USA per Il padrino – Parte III di Coppola.

Il tour è arrivato al culmine con la visita alla nota piazza CLN dove sono state ambientate alcune scene in esterni di Profondo Rosso. Qui, un’attrice vestita come Clara Calamai, ci ha accolto, mostrandoci la mannaia originale utilizzata per il film.

Il nostro giro si è concluso con un’ottima cena, con giochi e indovinelli, in compagni degli organizzatori e degli attori.

Ma raccontato così non si rende giustizia ad un tour che vede nel preparatissimo pubblico il vero punto di forza. Appassionati di ogni parte d’Italia si raccolgono qui una volta l’anno ed è impressionante come i film di Dario Argento abbiano, a distanza di anni, un così alto numero di fans che conoscono a memoria ogni singolo dettaglio di ogni singolo film.

Ottima l’organizzazione che, in maniera puntuale e anche molto divertente, ci ha accompagnato nelle diverse locations, facendo scoprire, o riscoprire per noi torinesi, angoli inediti di Torino, città cinematografica eccezionale.

Ci vediamo quindi nel 2017, consigliandovi già da ora di organizzarvi per una visita con lo stupendo Dario Argento Tour Locations a Torino.

[SLGF id=12056]