Un duro colpo al mondo della cultura italiana, e non solo, questa notte è stato inferto dalla morte di Umberto Eco, storico scrittore e semiologo stimato in tutto il mondo. Eco è morto alle 22:30 nella sua casa di Milano, aveva 84 anni compiuti da poco.

Nato ad Alessandria, Eco si è laureato in filosofia a Torino nel 1954, giusto in tempo per firmare il suo primo libro, una sorta di estensione della sua tesi di laurea dedicata all’estetica di San Tommaso d’Aquino. Nel 1988 ha fondato il Dipartimento della Comunicazione dell’Università di San Marino mentre di recente (2008) è diventato presidente della Scuola Superiore di Studi Umanistici dell’Università di Bologna.

Dalla sua penna è nato Il Nome della Rosa, un romanzo divenuto subito un best seller e base per il successo cinematografico diretto nel 1986 da Jean-Jacques Annaud con protagonista Sean Connery.