L'immenso cast di Crisi sulle Terre Infinite, il crossover del franchise Arrowverse, continua crescere di giorno in giorno. Quest'oggi The CW ha confermato l'ingaggio di Michael Rosenbaum e Kevin Conroy.

I nostalgici ricorderanno il volto di Rosenbaum offerto al celebre villain Lex Luthor in Smallville, serie tv andata in onda negli anni novanta. Per quanto riguarda, invece, Kevin Conroy il suo sarà il ruolo di Bruce Wayne. Nei giorni scorsi, inoltre, è stato confermato che la serie Black Lightning farà parte del crossover, e sarà una prima volta assoluta per lo show nell'Arrowverse.

Crisi sulle Terre Infinite unirà tutte le serie tratte dai fumetti della DC: Arrow, The Flash, Supergirl, DC’s Legends of Tomorrow, e Batwoman.


Annunciato al termine del precedente crossover (Elseworlds), il nuovo incrocio televisivo all'interno dell'Arrowverse s'intitolerà Crisis on Infinite Earths (Crisi sulle Terre Infinite). Secondo le parole di Mark Pedowitz, presidente di The CW, si tratterà del più grande sforzo produttivo all'interno di un franchise televisivo, questo perchè unirà tutte e cinque le serie che fanno parte dell'Arrowverse, ossia Arrow, The Flash, Supergirl, Legends of Tomorrow e la neo-nata Batwoman.

Nel cast finora confermati, oltre che i membri del cast delle serie in questione, anche Tyler Hoelchin, Kevin Conroy, Michael Rosenbaum. Il crossover conterrà anche i protagonisti della serie tv Black Lightning.

Come noto, questo crossover sarà ispirato alla serie evento a fumetti pubblicata nel 1985 da Marv Wolfman e George Pérez. La serie a fumetti non si limita solo ad essere uno dei classici della DC Comics, creata per riscrivere la confusa timeline dell’Universo DC, ma è nota anche per la tragica morte di alcuni degli eroi mascherati più amati dai fan. A tal proposito, Pedowitz sembra voler preannunciare con le sue parole la morte di un personaggio molto importante durante il crossover.

I cinque episodi andranno suddivisi in un gruppo composto da tre puntate a dicembre e in un altro da due che concluderà la storia a gennaio.