Abbiamo visto Ja'loja, il primo episodio della seconda stagione di The Orville, la serie sci-fi creata da Seth MacFarlane. Ecco il nostro commento.

L'episodio prende spunto da Il Duello (TOS), in cui vediamo il Sig. Spock alle prese con il Pon Farr (ciclo riproduttivo dei Vulcaniani). MacFarlane rimanda il racconto ad una atmosfera leggera rispetto alla drammaticità dell’episodio classico. Qui il burbero ufficiale Bortus verrà portato sul suo pianeta d’origine per una cerimonia liberatoria chiamata Ja'loja, legata alla minzione del popolo Moclan.

Il focus narrativo di questo 1° episodio è concentrato su Bortus, ma diversi sono i siparietti che alternativamente si focalizzano su altri componenti dell’equipaggio, e che ci permettono di approfondire maggiormente il carattere dei protagonisti.

In tutto l’arco narrativo riecheggiano richiami a passate Serie Trek, citazioni che i trekker sapranno individuare. Ad esempio chiaro è il riferimento a Picard ed al suo rapporto con Nella Daren (TNG:  Amore e Dovere), quando Kelly chiede ad Ed come si comporterebbe nel caso in cui fosse costretto a mandarla a morire in una missione ad altissimo rischio.

La visione di Ja'loja, con molta probabilità, potrà creare differenti e contrastanti reazioni, dal momento che manca del classico spirito di avventura, nonchè di elementi fantascientifici di cui la serie sembra nutrirsi. L’episodio, del resto, è abbastanza introspettivo, ciononostante questa introspezione è trattata con leggerezza, e condita con il classico umorismo alla MacFarlane, tagliente, sarcastico, a volte demenziale.

Anche se i 48 minuti di visione scorrono velocemente, alla fine si può avere un sensazione di non completa soddisfazione, ma la stagione è composta da ulteriori 13 capitoli, in cui probabilmente potremo assistere a situazioni più legate alla classica fantascienza ad altre meno.

Attendiamo i prossimi episodi per dare un primo vero commento a questa seconda stagione di The Orville.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.