Un altro grande del cinema mondiale è morto questa sera, Michael Cimino è scomparso infatti all’età di 77 anni (possiamo solo presumerlo vista la mancanza di fonti ufficiali), dalla sua due premi Oscar (uno per la miglior regia) per il film Il Cacciatore.

La carriera di Michael Cimino si può paragonare, senza esagerare, ad uno straordinario roller coaster tra strepitosi successi di critica e rovinose cadute di stile, eppure stiamo parlando di un regista che dalla sua possiede la direzione di soli 8 film.

Dopo essersi fatto conoscere dalle grandi major per il discreto successo ottenuto nel 1974 con Una calibro 20 per lo specialista (con Clint Eastwood e Jeff Bridges), Cimino si ritrova il mondo ai suoi piedi quando quattro anni più tardi (1978) dirige Robert De Niro in un capolavoro assoluto della filmografia mondiale, Il Cacciatore fu infatti candidato a ben 9 premi Oscar, vincendone 5 tra cui, come detto, quelli per il Miglior Film (lui era tra i produttori) e per la Miglior Regia.

Con le major tutte pronte ad ottenere i suoi servigi, egli scelse di firmare un mega-contratto con la United Artist, ma nonostante ciò il primo film si rivelò, purtroppo, un flop colossale, sia per gli incassi (solo 4 milioni su quasi 40 di budget) sia per qualità, il film in questione è ovviamente I Cancelli del Cielo (1980), un film che ne segnò clamorosamente la carriera.

I successivi cinque film non riuscirono mai ad ottenere il successo del Il Cacciatore, un fardello pesante da tenere sulle spalle che lo portò a ritirarsi dalla scena nel 1996, il suo ultimo film fu così Verso il Sole.

Nel salutare un grande artista vissuto nel mistero, soprattutto nella vita privata, vi mostriamo una delle scene più famose tratte da Il Cacciatore, ovviamente parliamo della storica roulette russa!!

[youtube]https://youtu.be/lzKwkDDTeFA[/youtube]