Un sacco di nuove uscite al cinema oggi, tra cui lo scontro titanico di Pacific Rim 2 - La rivolta, il cupo western Hostiles - Ostili e le avventure animalesche di Peter Rabbit. Ma c'è anche molto altro.

Forti del successo del primo capitolo diretto da Guillermo Del Toro, tornano i giganteschi robot e i temibili Kaiju in Pacific Rim 2 - La rivolta (Pacific Rim: Uprising) diretto da Steven S. DeKnight. Per chi ama la fantascienza scacciapensieri, esplosiva e a tratti frastornante troverà pane per i suoi denti.

Il regista Stuart Cooper ritrova Christian Bale dopo Il fuoco della vendetta in Hostiles - Ostili (Hostiles). Ambientato nel 1892, un capitano dell'esercito quasi in pensione riceve una richiesta del presidente degli Stati Uniti: scortare il capo Cheyenne Falco Giallo e la sua famiglia dal New Mexico al Montana in una riserva della loro tribù.

Personaggio molto amato dai bambini (soprattutto inglesi) Peter Rabbit si appresta a tornare al cinema nel film diretto da Will Gluck. Il celebre coniglio vive in una tana confinante col giardino dello scontroso Mr. McGregor. Peter, però, penetra nel giardino facendo una scorpacciata di ortaggi. Lo scontro tra l'uomo e il coniglio si acuisce di più quando l'avvenente Bea si trasferisce nella casa accanto.

Un sogno chiamato Florida (The Florida Project) di Sean Baker ha garantito a Willem Dafoe la nomination all'Oscar come miglior attore non protagonista. Moonee, Scooty e Jancey sono tre bambini vivono nella periferia di Orlando e affrontano le avversità della vita con lo spirito tipico dell'infanzia. Ma i problemi affliggono anche Halley, madre di Moonee, sempre tra legalità e criminalità. A fare da collante c'è Bobby, il magre del Magic Castel Hotel dove vivono Halley e Moonee.

Foxtrot - La danza del destino (Foxtrot) è il film di Samuel Maoz che ha vinto il Leone d'argento - Gran Premio della Giuria a Venezia 74. La vita di Michael e Dafna viene sconvolta quando degli ufficiali dell'esercito danno la tragica notizia della morte del figlio Jonathan. Qualcosa di terribile è accaduto nel posto di guardia in cui il ragazzo prestava servizio. Ma cosa è veramente successo? Il film è costituito in tre atti, proprio come la danza a cui fa riferimento il titolo.

Se amate le commedie di Vincenzo Salemme allora non potete perdere Una festa esagerata. Puntando sempre sullo schema ormai rodato nel suo cinema, Salemme racconta dell'organizzazione della festa per i 18 anni della figlia vista dai genitori come un'occasione per emergere nella società che conta. Faranno le cose in grande, ma una notizia sconvolge i piani: quella della morte del signor Scardamella, residente al piano di sotto. La festa è così a rischio.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.