Estate al cinema vuol dire principalmente una cosa: horror. Oggi, infatti, due delle uscite più importanti riguardano proprio questo genere con Obbligo o Verità e l'horror scandinavo Thelma. Attenzione, però, anche al dramma premiato a Venezia L'affido.

Prodotto dalla Blumhouse di Jason Blum, Obbligo o Verità (Truth or Dare) di Jeff Wadlow narra di un gruppo di amici che decide di giocare al gioco infantile "Obbligo o Verità". Ma ben presto questo gioco diventa una trappola mortale quando qualcosa - o qualcuno - comincia a uccidere chi mente o si rifiuta di eseguire l'obbligo.

L'apprezzato regista norvegese Joachim Trier porta sullo schermo Thelma, un horror molto particolare in cui una timida ragazza di provincia giunge a Oslo per frequentare l'università. Thelma stringe amicizia con Anja, amicizia che presto diventa un sentimento più profondo. Sarà allora che Thelma scoprirà di avere dei poteri inquietanti legati al suo passato.

Vincitore del Leone d'argento per la regia e miglior opera prima a Venezia, L'affido (Jusqu'à la garde) di Xavier Legrand è un dramma intenso e teso in cui una coppia decide di divorziare, ma il divorzio diventa una lotta per la custodia del figlio che vive sulla propria pelle l'odio tra i genitori.

Una vita spericolata di Marco Ponti è una commedia on the road che narra di Roberto, un meccanico residente in un paesino ormai abbandonato che trasforma una richiesta di prestito negata dalla banca in una rapina con ostaggio. Col suo migliore amico BB e Soledad, Roberto inizia una fuga spericolata.